BRAScuola

Doppio premio per i liceali braidesi e i loro progetti di etwinning

Doppio premio per i liceali e i loro progetti di etwinning

Per il terzo anno consecutivo il Liceo di Bra ha ricevuto il Quality Label Europeo per i progetti etwinning svolti. Le classi coinvolte sono state le odierne 3ª C e 5ª C dell’indirizzo Scienze Applicate. I progetti in questione, ideati dalla prof.ssa Daisy De Gioannini, referente etwinning della scuola, hanno trattato tematiche molto attuali e sentite all’interno della comunità discente, legate alla cittadinanza digitale, con particolare riferimento all’uso consapevole della rete. Il progetto della classe 5ª C “Digital Eu and You?! Module 3: My media choices – my life balance” ha puntato il suo interesse sull’analisi delle scelte digitali degli adolescenti ed è risultato molto attuale e basato su tematiche rilevanti, quali l’odio online, il cyberbullismo, phubbing, netiquette e il manifesto della comunicazione non ostile.

Tutte le attività sono state ben integrate nel curricolo nazionale e hanno promosso l’acquisizione di contenuti disciplinari e interdisciplinari in ambiente internazionale, grazie alla collaborazione con studenti tedeschi, greci, polacchi e spagnoli. Que­sto progetto è stato inoltre anche tra i vincitori di una competizione internazionale sui temi della digital balance per etwinning Germania. Con il progetto “A. B. C. D. E.: Awareness Builds Competences in Digital Environment” la classe 3ª C ha creato un vero e proprio alfabeto digitale dei rischi della rete, concentrando il proprio interesse sulla media literacy e completando il lavoro con la creazione di materiali e attività ludiche online per il consolidamento delle conoscenze acquisite. L’utilizzo di applicativi digitali innovativi e l’ambiente collaborativo internazionale, con partner della Francia, Grecia, Romania e Ungheria, ha reso il progetto stimolante e istruttivo.

Alcuni commenti: «L’ alfabeto che abbiamo creato è molto utile, perchè presenta in modo chiaro i possibili rischi di internet. La rete fa parte della nostra routine quotidiana e può essere pericolosa se usata in modo sbagliato: è quindi necessario conoscerla per potersi difendere» (Giulio Morra). «Internet ha lati positivi e lati negativi: noi abbiamo la responsabilità di utilizzare la rete in modo corretto e rispettoso» (Irene Marengo e Delia Andronicescul). «Questo progetto mi è servito per diventare più responsabile e attento quando navigo in internet, in riferimento a ciò che leggo, ciò che scrivo e condivido» (Emanuele Galizio). In generale gli alunni hanno sottolineato l’utilità del progetto e hanno anche apprezzato l’innovativa e coinvolgente modalità di sviluppo del percorso didattico, attraverso cioè il gemellaggio internazionale con etwinning: «Un modo divertente di approfondire tematiche attuali e una grande opportunità per conoscere nuovi amici e parlare inglese» (Marta Fazzone); «Un’opportunità di socializzazione con studenti stranieri» (Nicola Abou Mrad). La prof.ssa De Gioannini sostiene che le attività svolte durante lo scorso anno scolastico sono servite non solo a ren­dere gli alunni consapevoli dell’importanza di un atteggiamento responsabile e maturo online, ma anche a far percepire la dimensione europea e globale della formazione su questi temi, così attuali e trascendenti la dimensione della didattica svolta in classe, verso un più ampio panorama di responsabilità condivisa e rispetto dell’altro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button