ALBAAttualità

Dopo oltre 50 anni va in pensione lo storico mezzo dei volontari albesi

Il costo di 150mila euro sostenuto grazie all’aiuto delle Fondazioni bancarie e del Rotary Club Canale

ALBA – La delegazione albese dell’Avis, l’associazione che accoglie donatori e volontari che collaborano alla raccolta di sacche di sangue ed emoderivati, dispone ora di una nuova autoemoteca che consentirà il pensionamento di quella “storica” che per decenni ha reso possibile l’attività di prelievo in molti centri di Langhe e Roero. Il nuovo mezzo è stato consegnato a Guarene, contestualmente alla visita del Governatore del distretto Rotary 2032 Silvia Scarrone, presenti il presidente del Rotary club Canale Enrico Conterno, il segretario distrettuale Nino Giuliano; il prefetto distrettuale Giorgio Gianuzzi; l’assistente distrettuale Federico Dellarossa ed il presidente Avis Alba Giuseppe Ferrario.

L’acquisto della nuova emoteca, un progetto da 150mila euro, è stato reso possibile dall’impegno delle Fondazioni Bancarie territoriali e alle campagne di crowdfunfing, forse meglio dire finanziamento collettivo, messe in atto dalle sezioni Avis e dal Rotary Club Canale Roero. «La nuova autoemoteca – hanno spiegato Enrico Conterno e Giuseppe Ferraro – consentirà all’Avis di mettere in pratica il progetto “L’autoemoteca va a scuola” per sensibilizzare i giovani al tema della solidarietà attraverso la donazione del sangue e la raccolta di sacche donate dagli studenti maggiorenni. Il Rotary Canale metterà inoltre a disposizione soci che, volontariamente, collaboreranno alle attività di prelievo».

Entrambi hanno poi sottolineato l’importanza di dare impulso in queste settimane alla raccolta del maggior numero di sacche prima della partenza per le ferie. «Purtroppo, come ogni estate, dobbiamo fare l’appello alla donazione per i soci e per coloro che vorrebbero diventare donatori: questi sono i giorni migliori per venire nelle nostre sedi o salire sulla nuova autoemoteca. In estate il fabbisogno cresce e la disponibilità diminuisce per motivi contingenti. Aiutate chi ha bisogno di sangue: non esiste nessun prodotto che lo possa sostituire con le stesse prerogative». Al Governatore Giulia Ferraro abbiamo chiesto di dare il voto alla delegazione Rotary Canale Roero. «Oggi – ha sottolineato – ho incontrato un gruppo dinamico, efficiente e ricco di entusiasmo e motivazioni perfettamente coerenti con lo spirito e i valori rotariani. Hanno lavorato molto e bene. Abbiamo parlato dei nuovi services: sono numerosi, impegnativi e impattanti sulla realtà in modo concreto».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button