dal PiemonteAttualità

Dopo 111 giorni di siccità prime piogge significative sul Piemonte

Dopo 111 giorni senza precipitazioni significative e diffuse sulla regione, ieri una perturbazione umida di origine atlantica ha causato il primo vero episodio di maltempo degli ultimi 3 mesi e mezzo: gli afflussi sono stati mediamente deboli, con qualche nevicata sopra i 1500 m e piogge localmente più intense sulle zone al confine con la Liguria.

Precipitazioni del 30 marzo 2022

La rete meteorologica di Arpa Piemonte ha registrato sul Piemonte una media di 7 mm di pioggia in 24 ore che sono tecnicamente sufficienti ad interrompere la serie consecutiva di giornate secche (soglia 5 mm/24h)

Questo lungo periodo compreso tra il 9 dicembre 2021 e il 29 marzo 2022 si pone quindi ufficialmente al 2° posto tra i periodi secchi più lunghi degli ultimi 65 anni, dopo la stagione invernale 1999-2000 (137 giorni) e prima di quella 1990-81 (107).

Nonostante le modeste precipitazioni di ieri abbiano portato un po’ di sollievo alla eccezionale situazione di scarsità idrica presente sul territorio piemontese, la regione rimane in una situazione di siccità meteorologica compresa tra “severa” ed “estrema”.

Indice anomalia di precipitazione standardizzata ultimi 3 mesi (valori inferiori a 2 indicano una siccità meteorologica estrema)

Nel fine settimana, tuttavia, una nuova perturbazione è attesa sul nord Italia con altre precipitazioni che potranno alleggerire ulteriormente le condizioni siccitose diffuse ed intense che attualmente interessano in particolar modo la nostra regione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button