Domenica Live, Annalisa Minetti: “Vi presento la piccola Elena Francesca”

Ospite del pomeriggio di Domenica Live la cantante ha presentato al pubblico la piccola Elena Francesca, nata da pochi giorni: “Non dormo dal 29 marzo” ha confessato Annalisa Minetti, che ha raccontato le difficoltà di crescere la piccola con il suo handicap visivo.

“Molto spesso mio figlio mi dice che non la sto allattando perché magari ha la tetta nell’orecchio – ha raccontato con grande autoironia – Adesso ha imparato a trovare la tetta da sola.”

“Sono commossa per tutto quello che abbiamo passato per avere Elena – ha proseguito la cantante vincitrice di Sanremo 1997 – La ragione per la quale ho scelto quella clinica è legata al dolore che ha unito me è mio marito. Quando ho perso il bambino il dottore mi ha promesso che avrei avuto un altro figlio e così è stato. Quando mi sono sdraiata non ero serena perché pensavo agli altri due bambini.
Allora mi hanno distratto e mi hanno preso in giro. Ho sentito una botta sulla pancia ed ho sentito qualcosa uscire, ma non piangeva. Poi finalmente ha pianto, un pianto molto composto. Me l’hanno messa vicina. La bambina mi ha toccato le labbra come dire “ma sei tu quella voce”. Lí ho iniziato a pensare: “Adesso come farò?” Avevo paura perché almeno quando avevo Fabio vedevo le ombre invece ora non vedo assolutamente nulla. Non la volevo tenere in braccio, invece mio marito me l’ha data in braccio. Adesso mi sono resa conto che tra noi c’è un rapporto animale, con le labbra mi fa capire se ha fame o vuole solo le coccole. La notte mi tocca, con il contatto mi comunica. Cerco di non avere insicurezze, come ho fatto con Fabio. Ho tutti i supporti che servono per essere una brava mamma, mio marito e mio figlio sono stupendi. Parlate con i vostri bambini. Comunicate. Fabio è impazzito di gioia, la bacia tutta. Gliel’ho data anche in braccio.”

“Perché hai tenuto a conservare il cordone ombelicale a Lisbona?” ha domandato la conduttrice Barbara D’Urso “Perché mia figlia rappresenta la speranza. La conservazione darà una speranza a tutta la famiglia per usare le cellule staminali se si presenteranno dei problemi. Sicuramente farà bene a me perché forse potrei riprendere a vedere.”

Powered by WPeMatico