LANGA DEL BORMIDACortemiliaLANGHEAttualità
In primo piano

Domenica 5 settembre a Cortemilia il Premio Fautor Langae e ambasciatore della nocciola nel mondo

La Fiera Nazionale della Nocciola di Cortemilia si chiude quest’anno con un’appendice d’eccezione. Dopo l’anno di pausa dovuto all’emergenza Covid torna domenica 5 settembre il Premio Fautor Langae-Nocciola d’Oro che la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa assegna a persone, associazioni, enti, imprese, fondazioni che si sono particolarmente segnalate nella promozione e valorizzazione del territorio di Langa.

Tre i premiati della 14° Edizione del Premio: la Fondazione Ospedale Alba Bra, presieduta dall’imprenditore vinicolo Bruno Ceretto, il giornalista Aldo Cazzullo, vice direttore del Corriere della Sera e Fulvio Marino, dell’omonimo mulino di Cossano Belbo, ospite fisso della trasmissione Rai “E’ sempre mezzogiorno” condotta da Antonella Clerici.

Ospite d’onore sarà il giornalista Jerome Fenoglio, direttore del quotidiano francese Le Monde, la cui famiglia ha origini cortemiliesi. Gli verrà assegnato il titolo di Ambasciatore della Nocciola Tonda Gentile delle Langhe nel mondo.

Spiega il gran maestro della Confraternita della Nocciola Ginetto Pellerino: <Un’edizione ricca e molto rappresentativa di un territorio che cresce e acquisisce sempre maggiore rilevanza internazionale. A Aldo Cazzullo, inviato, editorialista, autore di best seller, va il merito di aver mantenuto a doppio filo il legame con la sua terra e di averne assorbito le virtù migliori: tenacia, laboriosità, determinazione>.

Aggiunge: <Fulvio Marino, nipote di Felice Marino, partigiano e patriarca di una dinastia di mugnai di Langa, esperto di farine e panificazione, ospite fisso della trasmissione Rai “E’ sempre mezzogiorno” condotta da Antonella Clerici, è un altro esempio positivo di laboriosità, creatività, capacità di comunicare. Qualità in cui eccelle Bruno Ceretto, imprenditore vinicolo di fama internazionale, che ha messo la sua esperienza e la sua professionalità al servizio della Fondazione Ospedale Alba Bra con lo scopo di rendere la grande struttura ospedaliera di Verduno, dedicata a Michele e Pietro Ferrero, un’eccellenza nel panorama della sanità. E siamo sicuri che lui e i suoi collaboratori ce la faranno perché lavorano per il bene comune con la solidarietà e la generosità di uno straordinario territorio>.

Il Premio avrà un’anteprima sabato 4 settembre alle 18 nel Pala Alba Capitale di piazza San Paolo ad Alba. I premiati e il neo ambasciatore saranno ospiti della Confindustria Cuneo. A intervistare il tre premiati e il direttore di Le Monde Jerome Fenoglio sarà il giornalista Daniele Bellasio, già vice direttore de Il Foglio, capo redattore del Sole 24 Ore e Repubblica.

<Le novità di quest’edizione – conclude Pellerino – sono l’anteprima ad Alba organizzata in collaborazione con Confindustria Cuneo e la presenza di Jerome Fenoglio, direttore del quotidiano francese Le Monde, autore di grandi inchieste e reportage, ma soprattutto orgoglioso e fiero delle origini langarole della sua famiglia. Suo bisnonno era di Cortemilia e sua bisnonna di Gorrino e lui mantiene un solido legame con le colline dell’Alta Langa. Sarà un piacere averlo ospite insieme alla moglie ad Alba e a Cortemilia e nominarlo Ambasciatore della Nocciola Tonda Gentile delle Langhe nel mondo>.

La cerimonia di premiazione si terrà, alle 10,30, nell’ex convento francescano.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button