CHERASCOEventi

Domenica 10 aprile appuntamento con il mercato dell’Antiquariato in centro storico a Cherasco

CHERASCO – Ripartono i mercati dell’antiquariato di Cherasco: domenica 10 aprile 2022 ci sarà il primo dell’anno in corso.

Centinaia di espositori con i loro banchi saranno sparpagliati per le vie ortogonali in un cornice caratterizzata da palazzi barocchi, chiese seicentesche e torri medievali a delimitare i bellissimi vicoli di questa cittadina insieme ai due archi monumentali che disegnano il salotto cittadino, la via principale,  Via Vittorio Emanuele II.

Si respirerà atmosfera d’antan: sulle bancarelle si troveranno mobili, suppellettili, libri e stampe, strumenti da lavoro, stoffe, abiti, dischi, vintage e retrò. Al mercato dell’antiquariato cheraschese si trova un po’ di tutto: è come un viaggio nella memoria con le stoviglie e gli oggetti simili a quelli che abbiamo visto a casa della nonna, ma ci sono anche pezzi preziosi e insoliti.

 

Il centro storico sarà chiuso al traffico veicolare dalle 7 alle 18. Venire a Cherasco la domenica del mercatino è anche l’occasione per stare all’aria aperta: passeggiando tra i banchi nelle vie, fermandosi nei déhors esterni per mangiare, camminando lungo i viali napoleonici e i bastioni da cui si gode il panorama sulla Langa. La città d’arte inoltre propone la visita a due mostre ad ingresso gratuito: a Palazzo Salmatoris “Guido di Montezemolo (1878-1941). La poetica della pittura tra Verismo e Ritorno all’ordine”” e nella Chiesa di San Gregorio l’esposizione dedicata ai disegni partecipanti al concorso del calendario naturalistico 2021.

 

Per gli amanti dell’enogastronomia Cherasco inoltre offre una vasta gamma di eccellenze artigiane: dalle chiocciole cucinate nei modi più svariati nei ristoranti cittadini alla Salsiccia di Cherasco al Barolo ai dolci Baci, perfetto connubio tra nocciola di Langa e cacao, oppure la Robiola di Cherasco, eccezionale formaggio di capra che ha ottenuto la certificazione De.Co, riconoscimento comunale che garantisce la genuinità e la filiera del prodotto. Inoltre la Città delle paci, con la sua storia, l’arte, la cultura è anche uno degli 11 Comuni del Barolo.

 

«Questo è il primo Mercato del 2022 e c’è molta attesa per un appuntamento sempre molto frequentato. – dice il vicesindaco Claudio Bogetti – La bella stagione invita ad uscire e a godersi momenti all’aria aperta e il Mercato dell’Antiquariato permette non solo di curiosare tra le tante bancarelle, trovare pezzi rari o unici, ma anche trascorrere una bella giornata nella nostra città, visitando i monumenti, le mostre, passeggiando lungo i Bastioni, degustando le eccellenze enogastronomiche. Pur con un allentamento delle misure restrittive anticovid, invitiamo comunque tutti alla responsabilità e alla prudenza. Abbiamo potuto constatare nelle passate edizioni che anche con comportamenti attenti e responsabili si può godere appieno la giornata».

 

Durante tutta la manifestazione saranno rispettate le normative anti-Covid in vigore.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button