Domenica 1 settembre appuntamento con la poesia a Roddi

Domenica 1 settembre alle 16.30, nella splendida cornice del castello di Roddi, si svolgerà la cerimonia di premiazione del “Premio Roddi”, concorso di poesia giunto alla ventiquattresima edizione e bandito dall’associazione culturale omonima.

Oltre millequattrocento elaborati sono pervenuti da ogni parte d’Italia, a testimonianza di quanto sia presente ed attuale la poesia (in apparenza un’arte lontana rispetto al nostro tempo).

Dal 15 maggio, giorno di chiusura del bando, la giuria, presieduta dal Prof. Giovanni Tesio, ha letto e selezionato tutti i componimenti per poi decretarne i vincitori.

La cerimonia

Il cortile del castello verrà allestito con sedute per ospitare il pubblico, storicamente molto numeroso, che ascolterà le poesie vincitrici dalla voce di Laura Della Valle e Giancarlo Ricatto, accompagnati dal violoncello della musicista Simona Colonna.

I primi classificati di ogni categoria, oltre a ricevere il premio sul palco, vedranno i propri versi esposti in bacheche, formare il “Cammino della poesia” che percorre il centro storico del paese; una passeggiata poetica che quest’anno darà un’attenzione particolare non solo ai vincitori del concorso ma anche ai testi di Primo Levi, di cui ricorre il centenario della nascita. I testi sono accompagnati da una galleria di ritratti dello scrittore fatti da diversi artisti che nel tempo hanno interpretato il viso di Levi.

Come ogni anno tutti i presenti alla cerimonia verranno omaggiati dell’antologia del concorso, contenente i testi premiati e quelli selezionati dalla giuria.  A seguire è previsto un momento conviviale.

I Premi

 Il primo premio della sezione “PREMIO RODDI” dedicata alle poesie in lingua italiana è stato assegnato a Gloria Ventutini di Lendinara, in provincia di Rovigo, e il secondo premio a Tiziana Monari di Prato. Nella sezione riguardante i testi in piemontese e nelle lingue minoritarie del Piemonte il primo premio è stato attriubuito a Davi Arneodo di Montegrosso Grana (CN) con un testo in lingua occitana e il secondo premio a Anna Perucca di Motta dei Conti (AT). Grata del successo a livello nazionale, l’associazione non vuole dimenticare l’importanza del territorio.

Il premio dedicato alle scuole, intitolato ad “ALBA BECCARIA”, è stato suddiviso in tre sezioni in rapporto alla scuola frequentata e all’età dell’autore e vede premiati i primi tre migliori componimenti per ciascuna sezione.

Per la Scuola primaria i premi sono stati assegnati a Emanuele Conte, Amelia Agosti e Anas Kassimi della scuola “Gianni Rodari” di Alba.

Per la Scuola secondaria di primo grado il primo posto è andato a Matteo Trilli, alunno della scuola Gozzano di Rivarolo Canavese (TO), il secondo posto a Matteo Prucca della scuola Anna Frank di Mondovì (CN) e il terzo posto a Elena Lella della scuola Bosco-Netti di Santeramo in Colle (BA).

A Silvia Cassinelli del Liceo Scientifico “Cocito” di Alba è stato assegnato il primo posto per la categoria Scuola Secondaria di secondo grado, il secondo posto a Daniele Peracchi del Liceo Scientifico “Paciolo-D’Annunzio” di Fidenza (PR) e il terzo posto a Patrizia Giovanelli del Liceo Scientifico “Gadda” di Fornovo Taro (PR).

Ai ragazzi è stato inoltre riservato il premio speciale “Opera Collettiva” per il miglior componimento di gruppo o classe, che è andato alla classe 1^ della Scuola primaria di Diano d’Alba (CN).

Margherita Vaira, Presidente dell’associazione, esprime la sua soddisfazione: “Molte scuole, da ogni parte d’Italia, hanno partecipato con elaborati di ottimo livello; questo per noi è stata una gratificazione molto importante in quanto uno dei fini principali del nostro premio è proprio quello di portare la poesia ai ragazzi attraverso le scuole”.