Domani presidio ai cancelli Abet contro le 112 mobilità

Sciopero e presidio ai cancelli (ma non dovrebbe esserci la manifestazione precedentemente annunciata) dell’Abet Laminati: accadrà domani tutto il giorno. Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato 8 ore di astensione dal lavoro: un’iniziativa condivisa con i dipendenti lunedì in assemblea. Coinvolti tutti i turni di lavoro per dire «no» al piano di ristrutturazione presentato dall’azienda che prevede 112 esuberi.

Venerdì, poi, è in programma un nuovo incontro tra il team di negoziatori Abet e i sindacati.

Intanto su una crisi che preoccupa tutta la città scende in campo la politica. Il senatore della Lega Giorgio Bergesio, ex sindaco di Cervere, ha presentato un’interrogazione a Palazzo Madama in cui chiede al Ministero dello Sviluppo Economico «quali iniziative abbia intenzione di adottare per attenuare l’impatto occupazionale di questa procedura di mobilità».

IL SERVIZIO SUL “CORRIERE” IN EDICOLA LUNEDI’ 4 FEBBRAIO.

X