More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Domani a Cuneo per “Città in note” Scuola APM di Saluzzo e Academia Montis Regalis in concerto

    spot_imgspot_img

    Dopo l’esibizione di Nada al Teatro Toselli e il suggestivo concerto notturno di Edmondo Romano in San Francesco di giovedì 23 maggio, continua la quarta edizione della rassegna “Città in note. La musica dei luoghi” che, fino al 27 maggio, animerà Cuneo con oltre 30 appuntamenti musicali.

    Domani, venerdì 24 maggio, alle 17.30, nel cortile dell’ex Asilo Bono, in un piccolo spazio con alberi secolari nel cuore del centro storico di Cuneo, si esibirà l’Orchestra Scuola APM di Saluzzo con il quintetto di fiati “Obiettivo Orchestra” in un repertorio classico. In caso di maltempo il concerto si terrà presso Sala San Giovanni (via Roma 4). Prima e dopo lo spettacolo sarà possibile visitare liberamente il cortile e la redazione del giornale locale La Guida nell’ambito del progetto “Note di Verde” in collaborazione con Società Orticola del Piemonte – Festival del Verde.

    Alle 19, presso il Complesso Monumentale di San Francesco, l’Orchestra dei Giovani dell’Academia Montis Regalis e del Coro delle Voci Bianche del Sistema Scuole AMR si esibirà in “Sacro e profano nella Salisburgo del classicismo musicale”. Il programma è dedicato alle immortali note di W.A. Mozart e M. Haydn per soli, coro e orchestra e si concluderà con la Missa sub titulo Sancti Leopoldi di Michael Haydn per soli, coro femminile e orchestra. A dirigere i giovani talenti dell’Academia Montis Regalis sarà il Maestro Luigi Pagliarini, direttore musicale del Teatro Guardassoni di Bologna e direttore dell’Ensemble Adorno di Reggio Emilia, del Coro Estense di Montecchio Emilia e del Coro di Reggio Children.

    Alle 21.30, sempre presso il Complesso Monumentale di San Francesco, Nataša Mirković, voce e percussioni e Michel Godard, serpentone e basso elettrico, uniscono la musica italiana del XVI e XVII secolo con la musica tradizionale della Bosnia, della Macedonia, del Kosovo e della Croazia, dialogando con le loro improvvisazioni e composizioni originali. Un gioco tra antico e moderno capace di incantare l’ascoltatore.

    Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione consigliata su fondazioneartea.org“Città in note. La musica nei luoghi” è ideata e promossa da Fondazione Artea con il Comune di Cuneo sotto la direzione artistica di Claudio Carboni coadiuvato da Carlo Maver.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio