DoglianiLANGHELANGA DI DOGLIANI

Dogliani ha ricordato il bombardamento del ’44 dove persero la vita 34 persone

Si è tenuta nella mattinata di domenica 31 luglio la Commemorazione ufficiale delle Giornate del 31 luglio e 1° agosto 1944, anniversario del bombardamento aereo nazifascista su Dogliani e delle conseguenti distruzioni incendiarie che causarono numerose vittime civili.
L’intervento del sindaco Ugo Arnulfo.
“Ci ritroviamo oggi per commemorare una delle giornate più tragiche della storia doglianese del secolo scorso: 78 anni fa un bombardamento aereo nazifascista causò 28 vittime civili innocenti e grande distruzione nel centro storico del nostro comune.
Tra il 31 luglio e il 1° agosto 1944 la cittadina di Dogliani perse in totale 34 vite umane.
Dogliani, così come tutta l’Italia, visse allora anni drammatici, di guerra, di povertà, di violenza e pericolo.
Nel nostro calendario storico locale, la data del 31 luglio ha segnato in modo indelebile la vita di diverse famiglie doglianesi, che ancora oggi portano il dolore di quelle perdite umane.
Queste lapidi ci interpellano, ci parlano, ci raccontano le storie di uomini e donne del nostro paese, di un’epoca di guerra che ci sembra remota, ma che purtroppo oggi in Europa risuona come una triste realtà.
Pertanto oggi più che mai praticare l’esercizio della memoria consente alla nostra comunità di preservare la consapevolezza, il rispetto e il ricordo collettivo della propria storia”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com