Divieto di fermata per tutelare gli scolari: scatta da oggi a S. Michele di Bra

Ridurre i rischi in una tratta viaria stretta dove il concentrarsi delle auto all’inizio e alla fine delle lezioni crea pericoli ai conducenti e soprattutto ai pedoni. Per questo il Comune di Bra ha deciso di sperimentare in questi orari un inedito divieto in frazione S. Michele davanti alla sede della Primaria “Martiri della Resistenza”.

L’iniziativa fa seguito a una richiesta dell’Istituto comprensivo al quale questa scuola fa riferimento, l’ex 2° Circolo. E’ seguito un incontro con gli assessori all’Istruzione e alla Via­bilità, Gianni Fogliato e Luciano Messa, con la stessa Direzione didattica, docenti e rappresentanti dei genitori degli alunni. Ne è scaturito l’accordo per introdurre l’obbligo di proseguire diritto, vietata an­che la fermata, lungo l’ex provinciale per Pocapaglia in un tratto di circa 100 metri nei pressi del plesso di S. Michele. Per lasciare e riprendere i bambini i parenti automobilisti potranno manovrare soltanto nello slargo situato poco distante e già utilizzato come “stazione” del Pedibus, l’autobus a piedi verso le aule.

Il provvedimento entra in vigore oggi, lunedì 13 maggio, e sarà messo alla prova fino alla conclusione di questo anno scolastico. Poi si valuterà se avrà risolto un problema da tutti riconosciuto come tale: il fatto che gli alunni in ingresso e uscita siano costretti a camminare al centro della carreggiata, perché i margini sono occupati da una lunga fila di veicoli in sosta.

X