Disabilità con la stanza di ludica un supporto alle famiglie

206

Atteso per la sua prima apparizione in pubblico venerdì scorso alla Piazzetta della Solidarietà, la Stanza di Ludica non ha tradito le aspettative e, durante il tradizionale mercatino natalizio dell’8 dicembre, ha attirato albesi e curio­si presentando il progetto, unico nel suo genere per il territorio, portato avanti dai genitori dell’As­sociazione Ludica e dalla Cooperativa Sociale Alice.
L’obiettivo, che si dovrebbe realiz­zare durante i primi mesi del prossimo anno, è quello di mettere a disposizione gratuita dei ragazzi disabili e delle loro famiglie una ludoteca multisensoriale che, con ogni probabilità, dovrebbe essere collocata nei locali del centro diurno Il Coccio e la Tela, gestito proprio da Alice.
Si tratterà di uno spazio attrezzato che permetterà ai ragazzi con disabilità di esprimere liberamente le loro capacità in un ambiente che, accanto alla propria casa e alla scuola, possa essere stimolante e creativo. A seguirli ci sarà personale qualificato e volontari adeguatamente formati.
Nella Stanza di Ludica ci saranno tappeti morbidi, pouf, una poltrona musicale vibrante, un pro­iet­tore che diffonde luci colorate in movimento per stimolare la componente visiva, fasci di fibre ottiche e una colonna a bolle multicolor. Un “mondo appeso” sarà composto da oggetti di varia natura e consistenza, che toccati emetteranno suoni e rumori stimolando le capacità tattili; e poi ancora strumenti musicali come campanelle, maracas, tamburi, e vasche piene di oggetti come pietre, biglie di vetro, sabbia.
L’obiettivo del progetto è anche quello di aiutare i genitori offrendo un valido supporto per la gestione del figlio disabile, spesso impegnativa e totalizzante. Le famiglie potranno affidare i loro bambini a persone competenti e in un ambiente sicuro, ritagliandosi spazi personali e creando gruppi di confronto e sostegno reciproco.