ALBACRONACA

Dichiarazioni dei redditi “gonfiate”: due commercialisti albesi nei guai

Procede davanti al Tribunale di Alessandria nella persona del magistrato Aldo Tirone il procedimento che vede due tributaristi albesi, titolari di uno studio contabile a Nizza Monferrrato (AT), chiamati a rispondere di favoreggiamento della permanenza in Italia di immigrati non aventi titolo.

Il favoreggiamento è consistito nell’avallare false dichiarazioni del reddito e quindi nell’indurre in errore gli uffici della Questura di Asti nel confermare i permessi di soggiorno di 22 immigrati extracomunitari a loro volta indagati per falso. I 22 accusati sono difesi dagli avvocati Vittorio Gatti e Mauro Cagliendo del Foro di Asti. I due commercialisti dagli avvocati Piero Gallo di Alessandria e Roberto Ponzio di Alba. Giovedì 6 febbraio il processo – era iniziato il 7 marzo 2019 e verrebbe prescritto il 30 giugno 2021 – è proseguito con una breve udienza al
termine della quale il giudice ha rinviato il procedimento al 7 luglio 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button