BRAAttualità

Degustazioni eno-solidali alla “Novella” a Bra

BRA – Degustare per conoscere: un’esperienza della cantina di Cremisan in Palestina, un progetto del Vis (Volontari internazionali per lo sviluppo), sigla nata intorno alla Famiglia Salesiana. Appuntamento a Bra il prossimo venerdì 29 novembre dalle ore 19 alle 23 con una degustazione eno-solidale di vini palestinesi e italiani, una testimonianza sul contesto e sul progetto in Palestina del Vis.

A organizzare in collaborazione con il Cnos-Fap braidese, la Famiglia Salesiana, il Consorzio della Salciccia, l’Istituto alberghiero “Velso Mucci”, l’azienda Gai di Ceresole d’Alba, è l’associaziobe Tsedaqua. Quest’ultima è nata oltre vent’anni fa tra persone che frequentavano l’oratorio-centro giovanile “San Domenico Savio” e da sempre si occupa di progetti di solidarietà con i Paesi in via di sviluppo e le missioni di don Bosco. Mattatore della serata, che guiderà le degustazioni, Renzo Tablino, per 40 anni enologo alla celebra azienda Fontanafredda di Serralunga d’Alba e grande divulgatore e scrittore sul mondo del vino.

L’evento sarà ospite dei locali dell’ex conceria “La Novella” in via Piumati n. 57. Verrà richiesto un conributo di solidarietà di 10 euro a partecipante, che darà diritto alla degustazione libera di tutti i vini presenti. I fondi raccolti nella serata serviranno a finanziare le attività di Tsedaqua a favore di bambini e giovani in condizioni di povertà. Colonna sonora a cura del palermitano Francesco Paolo Riotta, noto con lo pseudonimo di Sisé Kolombalì, cantautore e chitarrista.

Per ulteriori informazioni associazione.tesedaqua@gmail.com oppure 335/87.87.573.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button