Dalla Regione oltre 68 milioni di euro in arrivo per sistemare e mettere in sicurezza 20 scuole piemontesi

0
25
La scuola primaria cortemiliese

Una nuova grande opportunità per Comuni e Province piemontesi di proseguire il piano di riqualificazione e messa in sicurezza del patrimonio scolastico della Regione. L’Assessorato all’Istruzione e al Merito della Regione Piemonte, guidato da Elena Chiorino, ha individuato gli interventi.

“La sicurezza delle scuole è una priorità assoluta per questa Giunta, soprattutto in tema di edilizia scolastica – hanno ribadito il Presidente Alberto Cirio e l’Assessore all’Istruzione e Merito Elena Chiorino – Sono in arrivo risorse importanti dal Pnrr che consentiranno di implementare quelle già messe in campo dalla Regione Piemonte. Abbiamo ben chiare le difficoltà di chi amministra ogni giorno: per questo motivo, ad inizio legislatura, abbiamo istituito un capitolo regionale dedicato alle emergenze di edilizia scolastica. Uno strumento concreto in supporto alle amministrazioni comunali che entra in funzione per evitare ai sindaci di impegnare quote di bilancio sottraendole a servizi fondamentali. I nostri ragazzi – hanno concluso Cirio e Chiorino – devono poter fruire di spazi sicuri in cui crescere e formarsi”.

GLI INTERVENTI

Ecco i 16 gli interventi in graduatoria su tutto il territorio regionale per lavori di riqualificazione e messa in sicurezza in 20 edifici scolastici.

I dieci Comuni (che hanno competenza sugli edifici che ospitano le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di primo grado) in graduatoria e a cosa sarà destinato il finanziamento: Asti partecipa per la scuola primaria “Rio Crosio”, Baldichieri d’Asti (AT) per la primaria “Don Felice Borgnino” e per la secondaria di primo grado del paese, Beinette (CN) invece per la Scuola Secondaria di primo grado “Dante Alighieri”, mentre Cortemilia (CN) per la Scuola dell’infanzia e la Primaria; il progetto presentato da Margarita (CN) prevede interventi per la Scuola Primaria; a Mazzè (TO) invece sarà la nuova Scuola Primaria unica destinataria della misura; a Torino l’Amministrazione comunale ha presentato progetti per le Scuole Primarie “G.E. Pestalozzi” e “C. Boncompagni”; Viù (TO) è in graduatoria per l’edificio che ospita la Scuola Primaria e la Secondaria di primo grado del paese: Santa Maria Maggiore (VB) per la Scuola dell’infanzia; Desana (VC) per la Scuola sia dell’infanzia che Primaria.

Le Province (competenti per gli edifici di istruzione secondaria di secondo grado) in graduatoria coi propri progetti sono quelle di Cuneo (per il Liceo Scientifico “Ancina” di Fossano), Novara (per il Liceo classico e linguistico “Carlo Alberto” di Novara), Vercelli (per l’istituto tecnico “C. Cavour” di Vercelli) e la Città Metropolitana di Torino (per l’istituto superiore “Porro” di Pinerolo).

E’ inoltre approvato un intervento straordinario nel Comune di Cumiana (TO) per la ricostruzione della Scuola Secondaria di primo grado “D. Carutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui