dal PiemonteAttualità

Dal 1 settembre nuove disposizioni per il monitoraggio dei fenomeni franosi in Piemonte

Entra in vigore oggi, 1° settembre 2022, il nuovo “Disciplinare per lo sviluppo, la gestione e la diffusione dati di sistemi di monitoraggio su fenomeni franosi del territorio regionale con finalità di prevenzione e governo del territorio”, approvato con DGR 35-5029 del 13/05/2022.

Il documento, redatto da Regione e Arpa, aggiorna e sostituisce il precedente Disciplinare del 2012 e rappresenta il riferimento per le attività di progettazione, finanziamento e gestione dei sistemi di monitoraggio frane del Piemonte. Esso introduce alcune importanti novità pensate per rendere più efficaci le attività di monitoraggio e di comunicazione delle informazioni e allo stesso tempo per agevolare l’utilizzo di queste ultime da parte dei diversi soggetti fruitori del servizio.

Sulla base della valutazione del rischio, della rappresentatività degli strumenti e della presenza o meno di movimento, i sistemi di monitoraggio della regione sono stati classificati in quattro classi(A, B, C e D) alle quali sono associati modalità di gestione e prodotti diversi; lo stato di attività dei fenomeni franosi viene descritto attraverso un indice chiamato GDE (Grado Di Evoluzione) differenziato per strumenti a lettura manuale e strumenti ad acquisizione continua. La comunicazione agli enti interessati dei dettagli sulle risultanze strumentali avviene attraverso canali web ad accesso riservato, mentre sul sito istituzionale di Arpa è possibile consultare il bollettino monitoraggio franee le schede Sifrap dei movimenti franosi monitorati.

bollettinoraf Fig 1

Arpa Piemonte gestisce la Rete Regionale di Controllo sui Movimenti Franosi (ReRCoMF), con circa 230 siti di monitoraggio diffusi sull’intero territorio regionale.

distribuzione siti

Tra le altre cose, il Disciplinare specifica le modalità tecniche di conduzione della rete di controllo da parte di Arpa in coerenza con le Linee guida del Sistema Nazionale di Protezione Ambientale per il monitoraggio delle frane n. 32/2021 finalizzate ad armonizzare le procedure e fornire riferimenti e criteri per la progettazione, l’installazione, la gestione e la manutenzione delle reti di monitoraggio delle frane, nonché per la diffusione dei dati.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com