Maltempo e stato di emergenza: le rassicurazioni del Governatore Cirio

Permane lo stato di allerta gialla, nelle prossime ore sul Piemonte, per il peggioramento del tempo che ha portato temporali e violenti rovesci su tutta la regione. Le Langhe, nel Cuneese, sono state le zone più colpite: in appena un’ora, nel pomeriggio di ieri, sono caduti fino a 130 millimetri di pioggia ad Alba e nei paesi limitrofi, con la grandine che si è abbattuta sui vigneti alla vigilia dell’inizio della vendemmia. Prime nevicate in montagna, fino a 2.200 metri.

Il Presidente della Regione Cirio, ieri sera, attraverso i microfoni del Tg regionale ha espresso la sua vicinanza e solidarietà nei confronti di un comparto, quello vitivinicolo, così duramente colpito: ” Da subito partiremo con le istanze per il riconoscimento dello stato di emergenza. Per questa terra una tempesta a inizio settembre è una sciagura, i nostri contadini sono in ginocchio e non possono essere lasciati soli. Come Regione faremo tutto quanto in nostro potere interpellando anche il nuovo Governo. Questa è la fine di un’estate tragica dal punto di vista degli eventi atmosferici”.

X