Dal CuneeseAttualità

Da Guarene e Novello al Bocuse d’Or a Milano

Ieri, negli spazi di Cracco in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, sono stati presentati i quattro team che domenica 19 febbraio 2023, durante i Campionati della Cucina Italiana della FIC (Federazione Italiana Cuochi) si contenderanno il posto per partecipare alla finale europea del concorso di cucina più importante al mondo.
Il Piemonte c’è e sarà rappresentato dal Team D’Errico composto da Francesco D’Errico, candidato chef (La Madernassa di Guarene), Andrea Serale, commis (La Madernassa di Guarene) e Stefano Bongiovanni, coach (Il Banchetto, Novello), con il supporto di Erik Macario (Trattoria della Posta di Pradeboni, Peveragno) e Domenico Pavan (Il Banchetto di Novello).
Organizzata dalla Bocuse d’Or Italy Academy in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi, la finale italiana si terrà a Rimini durante il Beer&Food Attraction (19-23 febbraio 2023). Lo chef vincitore, guiderà il Team Italia al turno europeo del 2024 e alle finali del Bocuse d’Or di Lione 2025. Le squadre che parteciperanno alla selezione italiana saranno composte tutte da uno chef candidato, un commis e un coach che si affronteranno nella preparazione di due piatti, usando alcuni ingredienti principali selezionati dal Comitato Organizzatore. Verranno giudicati da una “Giuria di Degustazione” composta da importanti chef italiani, ma anche da una “Giuria Tecnica”.
I team saranno preparati dalla Bocuse d’Or Italy Academy, diretta da Luciano Tona, con Enrico Crippa (presidente) e Carlo Cracco (vicepresidente), e dalla Federazione Italiana Cuochi guidata dal presidente nazionale Rocco Pozzulo
“Si tratta – afferma Luca Chiapella, presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia-della provincia di Cuneo – di un importante riconoscimento per la nostra Associazione Cuochi Provincia Granda, facente parte dell’Associazione Albergatori Esercenti ed Operatori Turistici della provincia di Cuneo”.
“Sarà impegnativo – precisa Stefano Bongiovanni, presidente Associazione Cuochi Provincia Granda e dell’Unione Reginale Cuochi Piemontesi – ma daremo il massimo per portare i valori della cucina piemontese ai massimi livelli. Le carte sono scoperte e con il mio vice coach e i candidati daremo il mille per mille”.
“A nome di tutta l’Associazione – interviene il Comm. Giorgio Chiesa, presidente dell’Associazione Albergatori Esercenti ed Operatori Turistici della provincia di Cuneo – auguriamo ai nostri cuochi il successo che meritano, per impegno, passione e indubbie capacità”. “Siamo orgogliosi di voi e vi siamo come sempre vicini”.
“Sono sicuro – conclude Chiapella – che si faranno onore come sempre e porteranno in alto i valori della Cucina del Territorio”.
Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button