dal PiemonteEconomia & Lavoro

Da domani il prezzo di benzina e gasolio sale di 12,2 centesimi al litro

In vigore dal 1° dicembre la riduzione del taglio delle accise. Per un pieno da 40 litri si spenderanno quasi 5 euro (di tasse) in più. Accise comunque ancora inferiori a quelle di inizio marzo

Oggi è l’ultimo giorno per fare il pieno di carburante con lo “sconto” pieno introdotto dal governo Draghi il 22 marzo 2022 e prorogato nove volte. Dalla mezzanotte scatterà infatti scatterà l’aumento delle accise su benzina, gasolio e Gpl, previsto dal governo Meloni con il decreto Accise dello scorso 23 novembre.

Dal 1° dicembre le accise sulla benzina saliranno da 47,84 a 57,84 centesimi al litro, quelle sul gasolio da 36,74 a 46,74 euro al litro, quelle sul Gpl da 18,26 a 26,67 centesimi al litro. Considerato che sulle accise dei carburanti si applica anche l’Iva al 22%, l’aumento del prezzo per la benzina e il diesel sarà di 12,2 centesimi al litro, mentre il prezzo del Gpl salirà di 2,3 centesimi al litro. Concretamente, da domani fare il pieno a un serbatoio da 40 litri di gasolio costerà quindi poco meno di 5 euro in più di accise e Iva rispetto a oggi (precisamente 4,88 euro).

Le accise su benzina e gasolio restano comunque ancora inferiori di 15 centesimi rispetto a quelle di prima del decreto di marzo 2022. Il decreto vale per un mese: senza un rinnovo a fine dicembre ci sarebbe un rialzo di altri 18,33 centesimi al litro.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button