More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Crescono bene le nuove leve dei Vinaioli a Castellinaldo

    spot_imgspot_img

    E’ stata di nuovo un’estate… “coi baffi”, a Castellinaldo d’Alba, tanto per tirare in ballo un vecchio slogan dell’indimenticato Maurizio Costanzo, e per fare pieno riferimento al vino-re del paese roerino.

     

    Grazie all’impulso delle nuove leve dell’associazione Vinaioli (vero esempio di continuità generazionale per l’agricoltura d’eccellenza), la grande e assidua presenza di pubblico ha premiato così gli sforzi organizzativi legati a “Barb-Is”. Complice uno scenario d’assoluto livello come la piazza del Castello, sulla sommità del paese, abbinata alla gastronomia d’alto livello e alla musica, la serie di eventi si è rivelata un’ottima base per le venti aziende proventi dai differenti Comuni vocati alla produzione del Castellinaldo Barbera d’Alba Docg.

    «Abbiamo cercato di offrire il miglior servizio possibile perché siamo certi che la qualità paga sempre – ha commentato a freddo il leader Luca Morra – e l’affetto che è stato dimostrato dagli intervenuti è stato unico. Ed è solo l’inizio».

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio