CORONAVIRUSdal PiemonteSanità

Covid: primo malato trattato con anticorpi monoclonali in Piemonte

In Piemonte è partito ieri dall’ospedale di Alessandria il primo trattamento con anticorpi monoclonali in un paziente Covid. Lo annuncia l’assessore alla Sanità della Giunta Cirio, Luigi Icardi.
«Insieme al protocollo delle cure domiciliari e ai vaccini – spiega Icardi –, gli anticorpi monoclonali forniscono al Piemonte un’arma in più contro Covid-19 nella fase precoce della malattia. E’ un’opportunità importante, perché consente di affrontare il virus in modo attivo, senza aspettare l’aggravarsi del quadro clinico del paziente””.
«Si tratta di una cura – spiega Icardi – da praticare in un ambulatorio specializzato o in ospedale, ma l’aspetto fondamentale rimane la corretta e tempestiva interazione tra il sistema di medicina territoriale e gli ospedali. Una strategia che in Piemonte sta producendo risultati molto incoraggianti».
Il primario delle Malattie Infettive dell’ospedale alessandrino, Guido Chichino, riferisce che in serata si è presentato al Dea un paziente con sintomatologia sospetta per coronavirus. Gli esami hanno confermato la diagnosi e la mattina dopo il paziente è stato arruolato per il trattamento con gli anticorpi monoclonali. Il farmaco, Bamlanivimab, è autorizzato dall’Aifa, e la sua somministrazione è avvenuta con successo senza problemi. Il paziente infatti è già stato dimesso.
Nell’Azienda ospedaliera di Alessandria è stato creato un registro per il monitoraggio di questi trattamenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button