CORONAVIRUSDal CuneeseSanità

Covid, il generale Figliuolo a Cuneo: “La terza dose andrà fatta dopo 4 mesi”

“Stiamo procedendo in maniera veloce sulla terza dose e il Piemonte lo sta facendo benissimo, con una percentuale di 3 punti sopra la media nazionale”. Il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid, promuove la macchina vaccinale piemontese in occasione della visita all’hub allestito nella caserma degli Alpini Vian di Cuneo.

“Oggi  apriamo alla fascia 16-17anni, poi dal 10 gennaio si partirà con la terza dose a quattro mesi e questo ci darà un ulteriore impulso. Stiamo correndo per cercare di arginare la variante Omicron e dobbiamo continuare”. Scatterà quindi dal 10 gennaio, una data che finora era soltanto un’ipotesi, l’avvio delle somministrazioni dei richiami con un intervallo ridotto a 4 mesi dalla seconda dose.

“Mi preoccupano ancora – sottolinea il generale Figliuolo – quei 5 milioni e 750 mila italiani che non hanno ancora avuto alcuna dose. Siamo quasi al 90% tra prime dosi e guarigioni da almeno sei mesi, però in quella fascia, specie tra i 30 e i 59 anni, ci sono ancora un po’ di milioni di persone che potrebbero essere raggiunte dalle inoculazioni e potrebbero anche loro dare una mano ad arginare il virus e soprattutto queste varianti”. “La Omicron è molto più contagiosa rispetto alla Delta, qualcuno dice fino a cinque volte, fortunatamente per ora non si stanno avendo evidenze cliniche di gravità, però è chiaro che chi ha fatto la vaccinazione completa e soprattutto chi ha fatto il booster è molto coperto rispetto alla Omicron. Non vediamo per ora in persone che hanno fatto il booster ospedalizzazioni o effetti nefasti”.

“La visita del generale è il miglior segno di gratitudine nei confronti di tutte le persone che stanno vaccinando in questi giorni di festa”, sottolinea il governatore Alberto Cirio, ricordando che a Natale e Santo Stefano sono state oltre 16 mila le inoculazioni in Piemonte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button