dal PiemonteAttualità

Covid: Crescono i focolai ma il Piemonte rimane in zona bianca

Nella settimana 1-7 novembre, in Piemonte il numero dei nuovi casi e dei focolai cresce, come nel resto del territorio nazionale. L’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi resta stabile (da 1.11 a 1.10) e la percentuale di positività dei tamponi si conferma all’1%. L’incidenza è di 58,93 casi ogni 100 mila abitanti mentre il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva resta basso al 3,7% e al 4,2% quello dei posti letto ordinari, percentuali sempre tra le più basse in Italia. La situazione epidemiologica e il numero dei ricoveri, sempre contenuti, concorrono favorevolmente a mantenere la nostra regione in zona bianca.

Sono 17.375 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 3.987 è stata somministrata la seconda dose, a 11.854 la terza dose.

Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 300 i 12-15enni, 1.018 i 16-29enni, 883 i trentenni, 828 i quarantenni, 709 i cinquantenni, 542 i sessantenni, 447 i settantenni, 3.627 gli estremamente vulnerabili e 4.688 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.683.512 dosi, di cui 2.999.562 come seconde e 339.047 come terze, corrispondenti al 93,2% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button