CORONAVIRUSBRASanità

Covid: a Bra tornano a salire i contagi

Dopo un mese con il segno meno, torna il più sui contagi Covid a Bra. La città della Zizzola è passata dai 45 positivi conclamati da tampone molecolare del 2 giugno ai 50 registrati il 9 sul sito della Regione Piemonte. La crescita è stata dell’11%.
Ad Alba, invece, confermata la tendenza al calo: da 107 casi la capitale delle Langhe in una settimana è arrivata a 99.
Nel braidese i principali centri presentano anch’essi la curva in flessione: Cherasco da 35 è calata a 33 residenti infetti, Sommariva del Bosco da 34 a 32. Il tasso ogni 1.000 abitanti è rispettivamente del 3,55 e del 5,05.
Nell’ospedale di riferimento per Langhe e Roero, il “Ferrero” di Verduno, i ricoveri ordinari per le conseguenze più gravi dell’aver contratto il coronavirus sono 11, in terapia intensiva zero. Alla scorsa rilevazione erano rispettivamente 20 e zero.

Omicron: si diffonde la variante 5

Dai dati diffusi da Arpa (Agenzia regionale protezione ambiente) l’altro ieri, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue riferiti ai campioni dell’ultima settimana – prelevati il 30 maggio nei depuratori di Castiglione Torinese, Alessandria, Cuneo e Novara – hanno evidenziato tutti la dominanza della variante Omicron 2. Non si rilevano tracce di Omicron 3 mentre si evidenzia in piccola percentuale una presenza di Omicron 4 nei depuratori di Alessandria, Castiglione Torinese e Cuneo.

Per quanto riguarda Omicron 5, è stata rilevata nel campione prelevato nel depuratore di Castiglione Torinese la stessa mutazione specifica già rilevata la scorsa settimana, ma con frequenza maggiore; la medesima mutazione comparsa anche nei campioni prelevati il 30 maggio presso gli altri 3 depuratori. Nelle prossime settimane verrà monitorato l’evolversi della situazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com