BRAAttualità
In primo piano

Covid-19: contagi zero a Bra Il sindaco: “Un dato positivo, ma non abbassiamo la guardia”

BRA – Dalla giornata del 29 luglio 2020, stando alla “mappa dei contagi”
pubblicata sul sito della Regione Piemonte, nella città di Bra non
risulta alcun caso di persona positiva al Covid-19. La mappa è
consultabile sul sito
www.regione.piemonte.it/web/covid-19-mappa-piemonte e i dati vengono
aggiornati quotidianamente.
“Monitoro ogni giorno”, commenta il sindaco Gianni Fogliato, “la mappa e
il portale collegato riservato ai sindaci. So che il dato ‘zero
positivi’ che ci rende oggi un Comune covid-free potrebbe cambiare anche
già da domani, ma credo che sia un numero da leggere positivamente come
testimonianza dell’impegno grande dei cittadini nel rispetto delle
regole igieniche e sociali e del lavoro di tutti gli operatori, sanitari
e non, coinvolti nella gestione dei malati e delle persone in
quarantena. Un impegno che in qualche modo ci premia e finalmente, dopo
mesi, non risultano casi attualmente positivi a Bra”.
Il dato va letto comunque in un contesto locale e globale in cui gli
effetti della pandemia non sono affatto scomparsi. “Questo infatti”,
prosegue il Sindaco, “non significa assolutamente che sia tempo di
abbassare la guardia né tanto meno di pensare che l’emergenza sia
finita. Siamo una città crocevia di molti spostamenti e questo ci espone
al rischio non trascurabile di casi di nuova importazione”.
Continuano dunque a rimanere valide tutte le prescrizioni e precauzioni
in vigore: il distanziamento, l’uso della mascherina, l’osservazione
delle norme igienico-sanitarie di pulizia e disinfezione di mani,
oggetti e superfici, la rilevazione della temperatura corporea laddove
previsto nonché tutte le disposizioni previste per situazioni
specifiche.
“Abbiamo subito ferite gravissime per colpa del Covid-19, in particolare
a livello della popolazione anziana più fragile”, chiude il Sindaco. “A
tutte le famiglie colpite da lutti e in qualsiasi modo dalla malattia,
va anche oggi il mio pensiero più caloroso. E a loro, alle loro famiglie
e a tutte le persone che, con vari ruoli, hanno combattuto e combattono
il virus, l’intera comunità deve l’impegno costante a non abbassare la
guardia, affinché questa strage ingiusta non abbia a ripetersi”.

Mostra altri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Apri chat