Cosa vedere nelle langhe

0
128
Credits immagine di apertura: Wikipedia

Le Langhe sono una stupenda regione del Piemonte situata tra le province di Cuneo e Asti, che si estende per circa 2.000 chilometri quadrati. Quest’area collinare è famosa in tutto il mondo per i suoi vigneti, per i pregiati vini che produce, come il Barolo, il Barbaresco e il Brachetto d’Acqui, e per il tartufo bianco d’Alba.

Oltre alle eccellenze enogastronomiche, le Langhe offrono bellissimi paesaggi collinari modellati dal lavoro dell’uomo, borghi medievali perfettamente conservati e un ricco patrimonio culturale. Vediamo cosa vedere in questa affascinante regione del Piemonte.

Cosa vedere nelle langhe

Le Langhe sono caratterizzate da dolci colline ricoperte da vigneti ordinati, dove domina il colore delle foglie di vite in autunno. Il paesaggio collinare è costellato di bellissimi borghi medievali arroccati, come Barolo, La Morra, Monforte d’Alba, castelli perfettamente conservati come quello di Grinzane Cavour, e piccole chiese romaniche immerse nella vegetazione.

Tra i luoghi più caratteristici da visitare ci sono sicuramente Alba, la capitale delle Langhe, con il centro storico ricco di eleganza, negozi e locali. E poi Barolo, patria dell’omonimo vino, con il castello Falletti e le vie del borgo dominate dalle cantine. Da non perdere La Morra, definita il “belvedere delle Langhe” per il panorama mozzafiato sulle colline di vigneti. E ancora Barbaresco, piccolo gioiello tra i vigneti dove gustare l’eccellente vino rosso.

Altri bellissimi borghi collinari sono Neive, con le case in pietra e mattoni, le viuzze strette e il castello, Treiso, Montelupo Albese, Cossano Belbo. Ogni paese ha la sua particolarità e merita una sosta.

Itinerari turistici consigliati per visitare le diverse località nelle Langhe

 

Per visitare al meglio le Langhe è consigliabile seguire alcuni itinerari ad anello che permettono di ammirare i diversi aspetti di questa regione.

Uno dei più popolari è la Strada del Barolo e grandi vini di Langa, che si snoda tra i vigneti per oltre 170 km, attraversando tutti i più importanti centri vinicoli di produzione del Barolo come La Morra, Barolo, Monforte d’Alba, Serralunga d’Alba, Castiglione Falletto e tanti altri piccoli gioielli.

Un altro percorso interessante è la Strada del Tartufo, che va alla scoperta dei luoghi legati al pregiato tubero tra Alba e le colline circostanti.

Da non perdere anche l’itinerario tra i Castelli delle Langhe, che permette di visitare manieri perfettamente conservati e ancora abitati come il Castello della Manta, il Castello di Grinzane Cavour, il Castello di Serralunga d’Alba.

Infine si può optare per un tour enogastronomico alla scoperta dei migliori ristoranti e delle eccellenze culinarie locali, come la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba.

La Spiaggia dei Cristalli lungo il fiume Tanaro

Nella vostra visita alle Langhe merita una visita la Spiaggia dei Cristalli, situata lungo il fiume Tanaro. Si tratta di una spiaggia molto particolare, costituita da strati di cristalli di gesso selenitico, cioè geminati a V, depositatisi durante la “crisi di salinità del Messiniano.

Per maggiori informazioni su questa spiaggia particolare, per vedere alcune foto e per le indicazioni su come raggiungerla potete leggere l’articolo dedicato su ViaggiareSereni.it.

Suggerimenti per degustazioni di vini

Le Langhe sono il regno indiscusso del vino ed offrono ai winelover escursioni e degustazioni indimenticabili. Per gli appassionati sono imperdibili le degustazioni nelle storiche cantine e nei suggestivi wine bar di Barolo, La Morra, Barbaresco e Alba.

Si possono fare visite guidate alle celebri cantine di Barolo, come Borgogno, Ceretto, Conterno Fantino, partecipare ad eventi enoturistici, o anche solo entrare in una delle tante enoteche del centro di Alba per assaggiare tutti i grandi vini di Langa.

Inoltre molte aziende vitivinicole come Ceretto, Gaja, Prunotto, Ascheri offrono la possibilità di degustare i loro vini direttamente nelle sedi produttive, regalando esperienze uniche.

Specialità culinarie locali

Oltre ai vini, le Langhe offrono prodotti gastronomici d’eccellenza come il pregiatissimo Tartufo Bianco d’Alba, i formaggi tipici come il Murazzano DOP, il Raschera DOP, i salumi artigianali, la carne piemontese di Fassona, la pasta fresca, le nocciole tonde gentili delle Langhe, il miele, i prodotti da forno

I ristoranti locali propongono menù tipici a base di ingredienti del territorio, come gli agnolotti al plin, i tajarin al tartufo, il brasato al Barolo, la panissa langarola, il vitello tonnato, la finanziera.

Da provare assolutamente gli antipasti misti piemontesi e i bunet, tipico dolce al cucchiaio di origine langarola, oltre alla torta di nocciole locali

Eventi culturali e festività tradizionali che si svolgono nella regione

Ci sono diversi eventi che richiamano i turisti nelle Langhe durante l’anno.

Tra i principali la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba in autunno, evento unico per assaggiare tutte le prelibatezze al profumo di tartufo.

Da non perdere la grande festa medievale di Alba ad agosto, durante la quale il centro si anima con mercatini, artisti e rievocazioni storiche.

Molto suggestiva anche la rassegna Collisioni a Barolo in luglio, con grandi artisti che si esibiscono tra i vigneti.

Senza dimenticare le svariate sagre nei diversi paesi, come la Sagra del Raschera a Bossolasco, la Sagra della Nocciola a Cortemilia, la Sagra del Timballo a Monforte d’Alba.

E poi manifestazioni legate al vino molto popolari come Vendemmia a Veglio, Barolo Città del Vino, Vinum ad Alba e Nebbioli Eccellenti a Ovada.

Consigli pratici su come muoversi

Muoversi nelle Langhe è facile, il territorio ben collegato da strade provinciali consente di spostarsi agevolmente in auto tra un paese e l’altro.

Molti turisti scelgono di soggiornare ad Alba e di lì partire per visitare i dintorni. In alternativa si può optare per il treno, scendendo alla stazione di Alba o Bra, e poi proseguire con bus locali verso i vari paesini.

Altrimenti ci sono tour organizzati in bus che propongono vari itinerari alla scoperta delle Langhe e visite guidate tra i vigneti, molto comode per chi preferisce farsi accompagnare.

Infine, si può decidere di esplorare le colline in bicicletta, seguendo gli itinerari cicloturistici tracciati come la Via del Barolo, per un tour lento e sostenibile.

Dove alloggiare nelle langhe

Per soggiornare nelle Langhe le opzioni sono diverse, dagli hotel di charme ai B&B, dalle ville alle residenze storiche, dagli agriturismi immersi tra i vigneti ai rifugi alpini.

Ad Alba ci sono eleganti hotel 4 stelle come l’Hotel I Castelli o il Palazzo Finati nel centro storico, comodi per raggiungere i dintorni.

Nei paesi principali come Barolo, La Morra, Monforte, Bra si trovano ottime soluzioni, tra cui la Locanda del Pilone, il Relais San Maurizio, l’Hotel Villa Beccaris.

Per un soggiorno autentico sono ideali gli agriturismi delle aziende agricole, che offrono ospitalità in casali tipici con prodotti genuini.

Un’esperienza unica è alloggiare in uno dei castelli delle Langhe trasformati in hotel di charme, come il Castello di Guarene, il Castello di Grinzane Cavour, il Castello di Sinio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui