Cosa resta di Sanremo

0
45

Fantasanremo finisce qui. Già avete letto bene. Dopo l’addio ufficiale di Amadeus, che dopo cinque anni abbandonerà la direzione artistica del Festival della Canzone Italiana, se ne va anche uno dei giochi più coinvolgenti che si svolgeva in concomitanza con la rassegna canora. Ad annunciare l’addio sono proprio gli ideatori di questo contest, che dal 2020 coinvolge milioni di appassionati in tutta Italia.

 

A chi non sapesse di cosa sto parlando posso dire di dormire sonni tranquilli, perché non ha perso nulla. Piuttosto sono convinto che in giro per l’Italia ci fosse più di qualche nonnina e moltissimi boomer che si stavano chiedendo il motivo delle apparizioni di ramazze sul palco, degli stucchevoli ringraziamenti all’orchestra, dei fiori regalati al direttore dell’orchestra stessa, della dedica alla mamma, delle borsette rubate in platea o del bacio ad Amadeus. Erano tutte azioni pianificate a tavolino che se compiute durante la diretta assegnavano punti ai concorrenti in gara.

Il pubblico poteva partecipare al Fantasanremo, scegliendo una squadra di cinque cantanti e, sulla base dei punteggi acquisiti poteva vincere premi reali o virtuali. La cosa ovviamente è un po’ sfuggita di mano. Perché se fino ad un paio di anni fa, questi comportamenti erano tutto sommato saltuari, quest’anno il rituale è diventato perfino noioso e ripetitivo. I veri professionisti sono stati i La Sad, che non hanno conquistato con la loro canzone, ma hanno reso felici chi li aveva inseriti nella squadra. Loro con puntualità quasi maniacale, hanno fatto di tutto e di più, dimenticandosi che erano a Sanremo per cantare. Certo la direzione artistica ha accettato di buon grado questo concorso, perché ha incollato alla televisione milioni di giovani, che magari non erano interessati al Festival, ma aspettavano di capire quanti punti avessero totalizzato nel corso della serata. Cosa succederà l’anno prossimo? Dopo cinque anni di questa manfrina ci vorrà qualche nuova invenzione, sicuramente sarà necessario proporre qualcosa di nuovo, perché è evidente che le sole canzoni ormai non bastano più per attirare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui