Dal CuneeseAttualità

Cosa fare quando nevica, i consigli della Polizia municipale

Nelle prossime ore sono attese precipitazioni su tutto il territorio del Piemonte meridionale e per questo il Centro Funzionale di Arpa Piemonte ha emanato lo stato di allerta gialla.

A causa di una vasta area di bassa pressione che gravita sul Mediterraneo, sono previsti accumuli di neve tra gli 8 e i 10 cm nella pianura cuneese. Si stimano inoltre basse temperature, con conseguente rischio di ghiaccio su strade.
Ecco dunque qualche accorgimento per muoversi in sicurezza e senza ostacolare le operazioni di soccorso e sgombero neve.

COSA FARE QUANDO NEVICA:
– Informarsi preventivamente sulla situazione meteorologica;
– Uscire solo se strettamente necessario e con calzature e abbigliamento adatti;
– Evitare l’uso dell’auto (soprattutto se inesperti) per non interferire con le operazioni di sgombero neve e di soccorso. Favorire i mezzi pubblici;
– Controllare lo stato dei pneumatici e dell’auto in generale, assicurarsi di avere le gomme invernali/catene (obbligatorie fino al 15 aprile);
– Prestare maggiore attenzione in prossimità di rotatorie, incroci e sottopassi;
– Se possibile parcheggiare l’auto in garage o cortili interni o comunque in modo che non ostacoli la circolazione dei mezzi spartineve e di soccorso;
– Evitare di camminare nelle vicinanze di alberi e lungo i fabbricati in presenza di neve o ghiaccio sporgente dai cornicioni.

COSA DEVE FARE IL COMUNE:
– Sgomberare la sede stradale e spargere sale sugli oltre 320 km di strade di competenza comunale (con priorità di intervento sulle strade principali, rotatorie, sottopassi, e a seguire sulla viabilità minore);
– Intervenire per garantire l’accesso alle scuole, agli uffici pubblici comunali e alle strutture sanitarie;
– Informare la popolazione attraverso i diversi canali;
– Assistere persone in difficoltà.

COSA DEVONO FARE I CITTADINI (proprietari, amministratori, conduttori di edifici, esercenti):
– Sgomberare da neve e ghiaccio (senza creare problemi per il transito pedonale e veicolare) i tratti di marciapiede lungo i fabbricati, i passaggi pedonali e carrabili che si affacciano all’ingresso di edifici o provvedere a eliminare il pericolo;
– Ammassare la neve ai margini dei marciapiedi, realizzando un passaggio lungo il fabbricato di circa 1m (evitare di accumularla a ridosso di siepi o di cassonetti di raccolta dei rifiuti;
– Per la rimozione della neve e i ghiaccioli da tetti, terrazze e balconi occorre comunicarne preventivamente l’intenzione al Comando di Polizia Locale ed effettuare le operazioni adottando le necessarie cautele ivi inclusa la delimitazione dell’area interessata;
– Togliere dalle piante private, che sporgono su aree di pubblico passaggio, la neve depositata sui rami;
– Segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transennamenti opportunamente disposti.
– Rimuovere prima la neve e poi spargere il sale (il quantitativo di sale deve essere proporzionato 1 kg di sale per 20mq di superficie);
– Segnalare situazioni di difficoltà o pericolo alla Polizia Locale.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button