Cortemilia: una «maxi-pulizia» al fiume Bormida

A Cortemilia si punta sulla sicurezza degli argini del Bormida e sul restyling degli impianti sportivi.
Per contrastare i rischi di nuove alluvioni, l’Amministrazione comunale ha avviato una maxi operazione di pulizia delle sponde del fiume e dell’alveo. Lungo il corso rivierasco compreso tra località San Rocco e viale Marconi, la ditta incaricata si sta occupando di rimuovere i materiali pietrosi che stanno ostruendo il flusso dell’acqua; quindi con lo stesso materiale rimodellerà gli argini di modo che il fiume riprenda il suo corso. Già nei mesi scorsi era stata realizzata una scogliera in pietra per proteggere l’area sotto la farmacia e si conta, a breve, di continuare a mettere in sicurezza tutto il tratto.
«I contributi sono già stati stanzianti – precisa il sindaco Roberto Bodrito -–. Con i fondi Ato contiamo di completare l’opera di risagomatura delle sponde e, attraverso quelli previsti dall’Accordo di programma post Acna, è nostra intenzione puntare su altri interventi di difesa». Anche frazione Rivera è stata inserita tra le aree che necessitano di lavori urgenti. «In seguito a un sopralluogo – prosegue –, abbiamo redatto una richiesta specifica per ottenere contributi utili a ripristinare la viabilità e gli argini». Il ponte che collega i due borghi, nel frattempo, sarà consolidato.

CAMPO DA TENNIS
Per quanto riguarda la riqualificazione del polo sportivo, il sindaco Bodrito ha precisato che si sono ultimati gli interventi alle tribune del campo da calcio in località San Rocco e che sono in corso i lavori per sistemare il campo da tennis. Nei prossimi mesi, inoltre, inizierà il recupero dello sferisterio che riguarda il fondo, le tribune e altre parti del campo.

Manuela Arami