Cortemilia: 1,5 milioni di investimenti pubblici

Gli impegni 2017 della Giunta Bodrito che conta sugli aiuti di Stato e Regione

Scuola, sicurezza idrogeologica, sport e arte sono le priorità. Cortemilia investe un milione e mezzo di euro in opere pubbliche grazie all’avanzo di amministrazione e a contributi regionali e ministeriali. La maggioranza guidata dal sindaco Roberto Bodrito ha presentato il programma generale dei lavori che saranno affidati nei prossimi mesi durante il Consiglio comunale di mercoledì.
L’istituto di via Salino che ospita scuola dell’Infanzia ed Elementari sarà oggetto di interventi pro risparmio energetico (per 205mila euro): ad esempio le aule avranno una controsoffittatura e nuovi infissi.
Il centro storico sarà riqualificato con un intervento sui portici medievali nei borghi di San Michele e San Pantaleo che punta al restauro delle volte.
Saranno spesi 337 mila euro che rientrano anche nel cosiddetto “Art bonus” per la tutela del patrimonio artistico, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo.
Il Comune dà risalto allo sport: le tribune del campo da calcio “Massimo Delpiano” in regione San Rocco avranno una copertura anti pioggia e il campo da tennis di corso Einaudi con tutta l’area adiacente sarà sistemato. Il tutto con un contributo da parte del Credito sportivo di 270mila euro. Anche lo sferisterio della pallapugno, con 90mila euro a carico del Coni, sarà abbellito.


Continua, poi, la messa in sicurezza del versante collinare del castello che da sul centro abitato. Il terzo lotto dei lavori (l’importo è di 300mila euro coperti dalla Regione) riguarda nuovamente palificazioni e reti anti frane.
In primo piano, anche alla luce della piena del fiume Bormida avvenuta a novembre, la sicurezza idrogeologica dell’alveo. Varie aree spondali del centro, pertanto, saranno ripulite con 300mila euro di fondi elargiti dalla Regione, dal Ministero dell’Ambiente e dall’Ato.
Bodrito: «Investiamo un milione e mezzo di euro circa, di cui soltanto 260mila euro a carico del Comune, in opere che puntano alla messa in sicurezza del nostro paese, al decoro urbano, alla miglior fruibilità delle strutture pubbliche accompagnate da un’attenzione importante del risparmio energetico. Sono stati, inoltre, presentati tre progetti a bandi delle Fondazioni bancarie: il primo sull’efficienza energetica della struttura polivalente; il secondo per il recupero di un fabbricato di San Rocco da utilizzare come sede didattico-museale per scolaresche; il terzo per il restauro della facciata dell’ex convento di San Francesco con la promozione storica e turistica dei locali».

Manuela Arami

Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
Nuotare in una grande laguna affacciata sulle colline del Roero. E’ l’esperienza che offre la piscina estiva di Montà, che dallo scorso anno si è arri...
X