Controlli anti-clandestini dei Carabinieri: un fermo a Bra

Nei giorni scorsi i carabinieri del Comando provinciale di Cuneo hanno eseguito una serie di controlli per contrastare la presenza di immigrati clandestini sul territorio. Si tratta di controlli periodici eseguiti dai militari dell’Arma, ulteriormente intensificati da qualche tempo, con l’obiettivo di prevenire la presenza di stranieri irregolari «che, spesso, vivendo nella clandestinità commettono reati» – scrivono dal Comando dell’Arma.

Sono stati identificati 214 extracomunitari, molti dei quali accompagnati in caserma per essere sottoposti al foto-segnalamento. Altri 11 extracomunitari irregolari sono stati denunciati e a loro carico è stata avviata la procedura di espulsione dal territorio italiano o l’immediato rimpatrio nel paese d’origine.

A Bra nella “rete” dei carabinieri è finito un marocchino 29enne, privo di permesso di soggiorno, fermato in centro città. Il marocchino, oltre a essere clandestino, non aveva lasciato l’Italia come disposto dalla Questura di Cuneo a marzo 2015. Dopo l’identificazione e la denuncia è stata avviata la procedura di rimpatrio nel suo Paese.

X