ALBAEconomia & Lavoro

Contro il caro energia, accordo Aca, Comune, Banca d’Alba ed Egea per sostenere le imprese

ALBA – Per sostenere le imprese nella gestione dei rincari del costo dell’energia e nella conduzione delle iniziative di efficientamento energetico, il Comune di Alba, la Banca d’Alba, l’Associazione Commercianti Albesi e EGEA hanno firmato un protocollo d’intesa in forza del quale vengono riservati alle imprese associate all’Associazione Commercianti Albesi un finanziamento a tasso agevolato e servizi speciali per i costi dell’energia.

L’iniziativa è parte integrante delle misure straordinarie a sostegno dell’economia che il Comune di Alba, la Banca d’Alba, l’Associazione Commercianti Albesi e EGEA stanno attuando.

La misura del finanziamento a tasso agevolato, valida fino al 31 marzo 2022, prevede:

  • finanziamenti a tasso agevolato f i n o a l 1 0 0 % dei costi energetici sostenuti

nel 2021 (importo massimo euro 30.000);

  • durata massima 60 mesi (5 anni);
  • prima rata dopo 9 mesi dall’erogazione;
  • tasso zero per i primi 9 mesi;
  • tasso fisso pari allo 0,90% per il restante periodo;
  • nessuna spesa applicata al mutuo.

 

I finanziamenti saranno garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia.

II costo delle pratiche di richiesta garanzia (che ammonta a 350 euro cadauna) – per le imprese con sede nel territorio di Alba – è interamente sostenuto dall’Associazione Commercianti Albesi e dal Comune di Alba; per le imprese site nei comuni del territorio di Langhe e Roero l’intero costo sarà a carico dell’A.C.A..

Dall’azienda multiservizi EGEA verrà garantito il servizio personalizzato di consulenza alle imprese per la valutazione della spesa sostenuta per l’energia. Per gli associati ACA, inoltre, attraverso la tariffa in convenzione, a disposizione l’offerta a prezzo variabile con un mese di materia prima in omaggio.

Comune di Alba, Banca d’Alba, Associazione Commercianti Albesi e EGEA si impegnano ad un costante aggiornamento per adeguare le misure di sostegno adottate ed avviare congiuntamente ogni iniziativa utile alla ripresa e al rilancio del tessuto imprenditoriale della città.

Commenta il presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia: «Dall’inizio della emergenza sanitaria Banca d’Alba è stata in prima linea per sostenere le aziende in tutte le forme necessarie, quindi non potevamo mancare anche in questa iniziativa congiunta  sul caro energia. Noi ci siamo».

«Ringrazio tutti i partner, ACA, Banca d’Alba ed Egea, per questa iniziativa messa in campo a sostegno delle nostre aziende, spina dorsale dell’economia del territorio. – dichiara il sindaco di Alba, Carlo Bo -. Dopo due anni di pandemia, in cui le attività hanno dovuto sopportare dure limitazioni, oggi si trovano a fare i conti anche con un pesante caro energia e materie prime. È necessario fare sistema ed essere attenti alle istanze di chi lavora e vive il territorio per supportare la piena ripresa».

Per il presidente dell’Associazione Commercianti Albesi, Giuliano Viglione, «è giusto proseguire nel sostegno alle attività che già hanno risentito degli effetti della pandemia e oggi devono confrontarsi con un mercato dell’energia estremamente più oneroso».

Per Giuseppe Rossetto, Presidente del Comitato di Indirizzo e Sorveglianza di EGEA «Momenti difficili come questo confermano che occorre sempre più fare sistema, dialogare e lavorare insieme per il bene delle imprese e della comunità; un modus operandi in cui da sempre crediamo. In tal senso “Egea c’è” e si mette al servizio di tutte le Imprese del Territorio, attraverso decine di Sportelli e centinaia di operatori».

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button