Contrasto al gioco d’azzardo patologico: realizzato il primo talk interattivo del progetto “Un caso improbabile”

0
20

ALBA – Proseguono i lavori della rete di contrasto al gioco patologico d’azzardo con il  progetto rivolto agli studenti “Un caso improbabile” che vede coinvolti Comune di Alba e Ser.d dell’Asl CN2 Alba Bra.

 

Il primi due talk interattivi, con il coordinamento della Cooperativa Sociale Alice, si sono tenuti martedì 20 febbraio 2024 nella sala Ordet di Alba, con la partecipazione di oltre 400 studenti dell’IISS Piera Cillario Ferrero, dell’IISS Einaudi e del Liceo Classico Govone di Alba. I prossimi due, sono programmati nella mattinata del 22 marzo e sono ancora disponibili alcuni posti riservati alle scuole superiori.

Curati dalla Società Taxi 1729 di Torino, gli eventi del progetto uniscono divulgazione matematica e denuncia sociale in una forma coinvolgente e divertente. In un’ora e mezza circa vengono “smontate” alcune delle più diffuse false credenze sul gioco d’azzardo per restituire il senso delle reali probabilità di vincere attraverso simulazioni di gioco, video e una continua interazione con il pubblico.

Dice l’Assessore ai Servizi sociali Elisa Boschiazzo: «Manteniamo alta l’attenzione su una problematica che spesso non emerge in modo così netto e che non ha margini definiti, e lo facciamo con i più giovani, affinché da subito prendano consapevolezza del problema e sappiano a chi rivolgersi per chiedere aiuto».

Il progetto prevede inoltre momenti di formazione realizzati dagli operatori del Dipartimento delle Dipendenze e del privato sociale e attività di monitoraggio ambientale, anche in collaborazione con la Polizia Locale, per sensibilizzare docenti, animatori e operatori che, pur non occupandosi in specifico del tema all’”azzardo”, possono averci a che fare nelle loro attività associative e lavorative.

Il progetto è stato finanziato dell’Asl TO3 di Collegno e Pinerolo nell’ambito del “Concorso di Idee – Piano Regionale Piemontese Gioco D’azzardo Patologico Iniziative di Contrasto al Fenomeno da parte delle Amministrazioni Locali – Anno 2023”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui