Dal CuneeseEconomia & Lavoro

Confartigianato: “Pari opportunità, tra teoria e (buona) pratica”

C’è soltanto un caso in cui la parità equivale a un successo ed è un’evenienza che si verifica ancora troppo raramente, mai in maniera sistematica. Si tratta della parità di genere che rimane un obiettivo a cui tendere e per il quale la strada da fare è ancora lunga, a livello europeo e in particolar modo in Italia. Per favorire la parità di genere sotto il profilo lavorativo sono state predisposte nuove normative, anche collegate al Pnrr. In particolare, la legge 162/2021 ha introdotto modifiche al Codice di pari Opportunità prevedendo strumenti nuovi in merito alla parità di genere, ma si tratta di norme per le quali sono necessari decreti attuativi che non hanno ancora visto la luce. Per queste ragioni Confindustria Cuneo ha ritenuto opportuno organizzare un webinar che, partendo da quella che è la situazione attuale, focalizzi l’attenzione sui differenti strumenti a disposizione.
L’appuntamento, dal titolo “Pari opportunità: nuovi obblighi normativi e best practice aziendali” è previsto per mercoledì 13 aprile alle 14,30. Aprirà l’incontro Stefania Bergia, responsabile Servizio Welfare Confindustria Cuneo che introdurrà la discussione parlando del tema: “Tra obiettivi e realtà: quali strade per
raggiungere la parità di genere?”. Dopo la contestualizzazione dell’attuale situazione italiana, anche attraverso la comparazione con le altre realtà europee e l’esplicitazione dei passi mossi sino ad oggi per migliorare progressivamente l’occupazione femminile, si parlerà del Codice Pari Opportunità. A illustrare le nuove normative e le nuove opportunità sul tema sarà Giulia Tiberi, funzionario Area Normativa del Lavoro e Welfare Confindustria Cuneo. Nello specifico, verrà fornito un focus normativo di approfondimento in merito alle modiche introdotte nel Codice delle Pari Opportunità riguardo il concetto di discriminazione, dell’introduzione della certificazione di parità e modifiche al rapporto biennale.
Per proporre un esempio concreto di come si possano attuare le pari opportunità nelle aziende, sono state coinvolte due realtà cuneesi che si contraddistinguono per le best practice attuate in merito alla parità di genere portando donne a occupare ruoli storicamente ascritti all’universo maschile, ad esempio quello di Amministratore Delegato o di ingegnere, e che utilizzano strumenti di selezione del personale che non permettono discriminazioni “a monte”. In entrambi i casi, inoltre, vi sono politiche di welfare che supportano l’occupazione al femminile. Per passare dalla teoria alla (buona) pratica prenderanno la parola Ornella Bracco,
Amministratore Delegato Wartsila Apss srl e per Itt Itlia srl, Viola Careggio e Maria Graziano, rispettivamente Talent Acquisition Specialist e Talent Acquisition Director della filiale italiana della multinazionale americana.
La crescita dell’occupazione femminile non passa soltanto attraverso l’avanzamento di carriera in azienda, ma può essere promossa anche attraverso un forte impulso all’autoimprenditorialità. Per questo motivo verrà aperta una finestra anche sui recenti investimenti stabiliti dal Governo, in particolar modo attraverso i nuovi bandi a sostegno della nascita e sviluppo delle startup e delle imprese femminili, di cui parlerà Nicolò Cometto, responsabile Servizio Bandi e Finanziamenti Confindustria Cuneo.
Monica Beltramo, avvocato e consigliera di parità provinciale, aiuterà a comprendere quale sarà il ruolo della certificazione di parità, come si sta predisponendo per renderla operativa e quali risultati si intende raggiungere.
“L’intento del webinar non è quello di esaurire il tema in tutti i suoi aspetti – spiega Stefania Bergia –, ma offrire alle aziende una prima informativa sulle nuove norme e proporre degli spunti per intraprendere la strada che, sebbene non ancora completamente definita nelle sue linee operative, è comunque già segnata ed ha come obiettivo finale il raggiungimento di una vera parità di genere”.
Per iscriversi al webinar: www.confindustriacuneo.it/calendario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button