BRA
In primo piano

Con lo 0,97% di contagi e 21 ricoveri, Bra passerà una Pasqua blindata

Con lo 0,97% dei residenti positivi al tampone, Bra passerà in quasi totale lockdown Pasqua e Pasquetta. Il consueto bollettino settimanale emesso poco fa dal Comune sull’andamento della pandemia, riferisce di 287 contagi conclamati dai test fatti dall’Asl, quasi +27% in sette giorni. I ricoverati in ospedale vengono indicati in 21 ed erano 20 la settimana scorsa. In terapia semintensiva risultano 5 braidesi (a fronte dei 4 del bollettino precedente) e in intensiva 2 (come nell’ultima comunicazione di marzo).

Dunque un andamento in ripresa dopo il rallentamento della curva del Covid segnalato in precedenza.Nel suo commento il sindaco Gianni Fogliato avverte che il «totale dei contagiati è superiore del 70% a quello di venti giorni fa».Tanto che lascia interdetti notare come sia stata decisa per mercoledì 7 la riapertura in presenza delle scuole, fino alla prima Media, quando la dad era stata imposta in condizioni tutto sommato migliori. 

Fogliato non ha più fatto alcun riferimento alla campagna di vaccinazione anti-Covid, la cui accelerata vantata a livello nazionale da noi pare non essersi vista. Neppure una parola, inoltre, su quella che aveva già definito «pressione ospedaliera»: anche qui, impossibile non essere colpiti da come una ventina di ricoverati da un città di quasi 30mila abitanti mettano in crisi la capacità di un ospedale nuovo.Fogliato torna a esortare al rispetto dei comportamenti-barriera «per la ripresa delle attività economiche».Ma il Governo ha già deciso che almeno fino al 20 aprile tutto il Piemonte resterà zona rossa.Passati ormai 13 mesi, è insensato definirla emergenza.E purtroppo è inutile provare a prevedere quando finirà. 

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button