Dal CuneeseCRONACA

Con l’arrivo della neve anche a Levaldigi le unità cinofile del Soccorso alpino

Con l’arrivo delle prime abbondanti nevicate sulle Alpi, nei fine settimana a partire da sabato 20 novembre, le unità cinofile da valanga del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese inizieranno i turni nelle basi del Servizio Regionale di Elisoccorso di Torino, Levaldigi e Borgosesia.

Il cane con il suo conduttore sarà operativo nell’orario di apertura delle basi, pronto a salire sulle eliambulanze in caso di intervento per valanga. Si tratta, infatti, dell’unica risorsa disponibile per ritrovare in tempi rapidi una persona sepolta e priva di Apparecchio di Ricerca Travolti in Valanga (ARTVA).

Ricordiamo che le maggiori probabilità di ritrovare in vita un travolto da valanga si verificano entro i primi 15/18 minuti dall’evento, per cui è fondamentale che tutti i frequentatori della montagna innevata siano dotati di pala, sonda e ARTVA e siano in grado di utilizzarli in maniera efficace. Difficilmente i soccorsi organizzati sono in grado di raggiungere un incidente di valanga entro queste tempistiche, per cui è fondamentale muoversi in gruppo e ricorrere all’autosoccorso per un eventuale compagno di gita sepolto dalla neve.

c.s.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button