More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Con “La valigia” si chiude la stagione 22/23 del Politeama di Bra

    spot_imgspot_img

    BRA – Chiude col botto la stagione teatrale 2022/23 del teatro Politeama Boglione di Bra. Una stagione da record, che ha fatto registrare il tutto esaurito per la quasi totalità degli spettacoli. L’ultimo appuntamento in programma è con “La valigia. 20 mesi di lotta partigiana”, un teatro concerto che, attraverso le canzoni scritte e interpretate da Barbara Borra e arrangiamenti originali di canti della Resistenza italiani e francesi interpretati da Omar Mrad, racconta 20 mesi di lotta partigiana intrecciandosi con la musica amata e descritta da Beppe Fenoglio nei suoi libri e attraverso le sue citazioni.

     

    Sul palco, accanto a Barbara Borra (voce e pianoforte) ci sono Lorenzo Arese (batteria), Giorgio Boffa (contrabbasso), Omar Mrad (percussioni e voce), Pier Renzo Ponzo (clarinetto e sax alto), Michele Settimo (chitarra elettrica), Michela Fattorin e Loris Mosca (Teatro di TELA).

    Con questo spettacolo”, racconta Barbara Morra, “ho voluto ricostruire un episodio particolare della storia della mia famiglia, che però si lega a quella di molte famiglie contadine delle nostre zone, e della relazione che durante la Resistenza si era instaurata tra popolazione e partigiani, amati e odiati allo stesso tempo”.

    Un giorno, durante la Seconda Guerra, dopo l’armistizio dell’8 settembre, arrivò nel cortile della nostra cascina di Bene Vagienna una banda che lasciò una valigia ordinando di non aprirla perché conteneva materiale pericoloso. Mia nonna ha cominciato a tessere una relazione con i partigiani: ogni tanto li aiutava, ogni tanto loro la pagavano per i vitelli che venivano a prendere nella stalla, ogni tanto glieli rubavano. Il pensiero andava spesso a quella valigia, ma il timore era grande. Finché, un giorno, così come era arrivata, la valigia se n’è andata e si è portata via tutti i pensieri, le fatiche, le lacrime, il sollievo, lasciando però la speranza di portarsi via anche la guerra.

    Lo spettacolo, fuori cartellone, è ad ingresso libero su prenotazione presso l’Ufficio Cultura del Comune di Bra, in piazza Caduti per la Libertà 20, chiamando il numero 0172.430185 o scrivendo a turismo@comune.bra.cn.it. (rb)

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio