More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Con il centro turistico Acli torna il viaggio della memoria ad Auschwitz e Birkenau

    spot_imgspot_img
    Dal 28 al 30 marzo, il Centro Turistico delle Acli organizza il “Viaggio della memoria” 2023 a Cracovia, Auschwitz e Birkenau. Abbiamo posto alcune domande in merito alla coordinatrice del CtA di Cuneo, Elide Caldera.
    Non è la prima volta che il CtA organizza questo viaggio: da quanti anni si svolge?
    Da circa 20 anni il CtAcli di Cuneo prepara, in collaborazione con l’ANED ed altre organizzazioni, viaggi nei luoghi simbolo della Memoria. In particolare il Comune di Cuneo e quello di Borgo San Dalmazzo aderiscono alle iniziative.
    Perché viene proposta ogni anno questa esperienza?
    Per sensibilizzare i nostri soci nel ricordo di quel periodo storico connotato da una terribile violenza di massa.
    Il viaggio viene preparato dal CtA di Cuneo in collaborazione con altri Centri turistici delle Acli?
    Questa è un’iniziativa che nasce dalle ACLI nazionali, a noi ed a tutti i CtA nazionali è stato chiesto un supporto per le iscrizioni.
    Con quali mezzi si effettuerà il viaggio?
    Il viaggio verrà proposto in autobus ed aereo, è previsto il trasferimento per l’aeroporto di partenza, il volo aereo su Katowice/Cracovia ed il bus locale per i vari spostamenti.
    Che cosa visiteranno i partecipanti quest’anno?
    Il programma prevede la visita di Cracovia e agli ex campi di concentramento e di sterminio tedesco di Auschwitz, Birkenau e Plaszow.
    Sono previsti momenti di condivisione dell’esperienza o approfondimenti di carattere storico o culturale?
    Le visite saranno tutte accompagnate da guide locali ed in particolare, durante i dopo cena, sono previsti incontri di preparazione, riflessione e condivisione sulla tragedia della Shoah e sui luoghi visitati. Saranno inoltre presenti degli storici con i quali si parlerà dei vari argomenti.
    Come sono state vissute dai partecipanti le esperienze precedenti di visita ad altri campi di concentramento?
    Pur conoscendo la storia, il momento di visita è stato descritto da tutti come particolarmente coinvolgente, toccante, emozionante, durante il quale hanno rivissuto esperienze sentite raccontare: non dimentichiamo che nel nostro territorio molte famiglie sono state direttamente coinvolte.
    Indicativamente, quanto costa la partecipazione?
    Al momento possiamo dire che il pacchetto dei servizi a terra costa 338,00 euro, a questa cifra andranno ad aggiungersi il costo del trasferimento in autobus all’aeroporto di partenza (andata e ritorno) ed il costo del biglietto aereo. A questo proposito consigliamo a tutti coloro che fossero interessati ad aderire all’iniziativa di passare presso i nostri uffici in tempi molto brevi, in quanto il prezzo dei biglietti aerei tende ad aumentare di giorno in giorno.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio