Dal Cuneese

Con Confartigianato Cuneo la musica e la danza entrano nelle imprese per sottolineare l’importanza della sicurezza sul lavoro

Ha un titolo fortemente valoriale e una grafica accattivante. “Esperienze Artigiane” è l’anno tematico 2022 varato da Confartigianato Imprese Cuneo per proseguire nel solco dei Creatori di Eccellenza, già tracciato negli anni scorsi, ma con qualche tocco di novità.

L’attività di supporto promozionale al comparto cuneese e alle sue imprese, con questa edizione si arricchisce di ulteriori contenuti, andando ad aggiungere alle molteplici iniziative in programma, un calendario di eventi realizzati direttamente nelle imprese, durante i quali arte e musica si coniugheranno ad un tema di stretta attualità sul nostro territorio: la sicurezza sul lavoro.

Le Esperienze Artigiane saliranno quindi “sul palco” per intrattenere ed ammaliare il pubblico con le note di grandi musicisti e i passi sinuosi di famosi ballerini, fornendo inoltre l’opportunità di visitare direttamente le imprese ospitanti e di apprezzarne l’impegno nel garantire la massima sicurezza nelle fasi lavorative.

Il programma, organizzato da Confartigianato Cuneo in collaborazione con l’associazione musicale “La Croma” e “Ad eventi”, ha ottenuto il sostegno della Camera di commercio di Cuneo e il patrocinio di Provincia di Cuneo, Inail-Direzione regionale Piemonte, Ufficio Scolastico provinciale, ASL CN1 e ASL CN2, Atl del Cuneese e Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero. Media partner del progetto il quotidiano La Stampa.

I dettagli dell’iniziativa sono stati presentati lo scorso 13 aprile, nel corso di una conferenza stampa presso la sede territoriale di Cuneo. Al tavolo il presidente di Confartigianato Imprese Cuneo Luca Crosetto, il direttore Joseph Meineri, affiancati dal direttore artistico Giacomo Loprieno.

Sono intervenuti alla conferenza il dirigente provinciale Inail Aldo Pensa, il direttore del dipartimento di Prevenzione Asl CN1 Mauro Negro e il funzionario dell’Ufficio Scolastico provinciale Antonio Moschella.

Presenti all’incontro anche il sindaco di Fossano Dario Tallone, il sindaco di Piozzo Antonio Acconciaioco, il vicesindaco di Dronero Mauro Arnaudo e l’assessore di Garessio Paola Gula – in rappresentanza dei Comuni ove hanno sede le aziende che ospiteranno gli incontri artistici.

Ospiteranno infatti gli appuntamenti musicali le seguenti imprese, fiore all’occhiello del nostro territorio per produzioni, storicità e qualità delle produzioni: Magazzini di Acqua S.Bernardo – Garessio (sabato 30 aprile), Laboratori delle Segherie Chiappella – Fossano (domenica 26 giugno), Birrificio Baladin – Piozzo (lunedì 19 settembre), Officina delle Carpenterie Dronero – Dronero (domenica 2 ottobre).

Si esibiranno nell’ordine, il primo violino del Teatro alla Scala Laura Marzadori con Chiara Opalio al pianoforte, i primi ballerini al Teatro della Scala Virna Toppi e Gioacchino Starace, il famoso trombettista Paolo Fresu con Dino Rubino al pianoforte, il talentuoso pianista Danilo Rea.

«Con questo progetto desideriamo aprire le porte del nostro mondo artigiano – commenta Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Imprese Cuneo – e invitare il pubblico non soltanto a seguire in un contesto insolito le esibizioni di importanti star internazionali, ma a conoscere le nostre imprese al loro interno, per comprenderne direttamente le dinamiche produttive e apprezzarne quell’atmosfera di valori umani e di attenzione alle regole che da sempre contraddistingue l’artigianato del nostro territorio. L’arte fin dall’antichità è sempre stata molto vicina al modus operandi dell’artigiano; arte e artigianato sono parenti stretti, e non soltanto nella radice etimologica».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button