ROERO OVESTSanfrèROERO SUDCeresole d'AlbaROERO NORDROEROSommariva PernoBaldissero d'AlbaMontaldo Roero

Comuni uniti per sport e centri storici, A Sommariva Perno e Bosco, Baldissero, Ceresole, Montaldo e Sanfrè

Sono “nero su bianco”, oltre che pubbliche, i contenuti della convenzione stilata tra i Comuni di Baldissero, Ceresole, Montaldo Roero, Sanfrè, Sommariva Bosco e Sommariva Perno nell’ambito della candidatura al bando per investimenti in progetti di rigenerazione urbana. La cordata roerina si è formata seguendo le indicazioni nazionali per l’accesso a tali fondi: in un vero e proprio sistema che, nel suo complesso, reca un dossier da 5 milioni di euro in cui Sommariva Perno figura come capofila. In tale ambito, la Giunta del sindaco Walter Cornero vi ha inserito un progetto volto alla riqualificazione del campo da calcio e annessi spogliatoi di località Maunera intitolato “Manutenzione ed efficientamento energetico di strutture sportive e relative aree di gioco esterne”. Importo previsto: 845mila euro. In questo pacchetto di interventi così anelati, Baldissero lancerà un piano di miglioramento della qualità del decoro urbano, con lavori di rigenerazione urbana del centro storico (482mila euro). L’auspicio è che tutto ciò possa fornire occasioni di rilancio per un centro che si sta progressivamente spogliando degli esercizi pubblici, divenendo peraltro “orfano” anche dell’ultimo sportello bancario rimasto. C’è poi Ceresole: che prevede di “rigenerare” l’area di via Salasco, per lo sviluppo dei servizi sociali e culturali (692mila euro), e anche Montaldo Roero, che ambisce a riqualificare il centro con un importo sperato di 436mila euro. Alla catena di amministrazioni civiche hanno aderito anche Sanfrè (con la ristrutturazione edilizia dell’ex asilo per 663mila euro di progetto, ed efficientamento energetico delle strutture sportive e delle relative aree di gioco esterne per 250mila euro), ed infine la grande Sommariva del Bosco con una doppia ambizione: la rifunzionalizzazione della chiesa di San Bernardino e Sant’Orsola per un milione di euro e la revisione delle strutture sportive per 632mila euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button