Commemorazione decennale di Romano Levi

A 10 anni dalla scomparsa, Neive ha reso omaggio a Romano Levi, fondatore della prestigiosa distilleria omonima. La cerimonia è iniziata martedì scorso alle 11 presso la Chiesa Parrocchiale di S. Pietro e Paolo (nel centro storico neivese), proseguendo poi con la commemorazione decennale nell’Aula Magna e la consegna della Targa “I Luoghi della memoria e Tradizione delle Vigne” da parte di Roberto Cerrato, presidente del Centro Studi sul paesaggio Culturale delle Langhe. Romano Levi nacque a Campodolcino il 24 novembre 1928, entrando in attività presso la  distilleria del padre all’età di soli 17 anni. Negli anni 70 divenne famoso grazie all’elogio del gastronomo Luigi Veronelli, che lo definì il “Grappaiolo Angelico” sul settimanale Epoca.  Le sue grappe furono in seguito apprezzate da molte personalità di spicco. Solo per citarne alcune: l’ex cancelliere tedesco Helmut Kohl, Marcello Mastroianni, Antonello Venditti, Andrea Bocelli, Bruno Lauzi. Romano Levi morì il 1° maggio 2008, lasciando in eredità il progetto di rendere la distilleria una casa-museo.

X