More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Colle dell’Agnello: riapertura parziale della strada in alta valle Varaita

    spot_imgspot_img

    La Provincia ha riaperto parzialmente al transito sabato 6 maggio la strada provinciale 251 del colle dell’Agnello in alta valle Varaita per un tratto di circa cinque chilometri a monte di Chianale, dall’ex dogana (km 4,700 al Pian dell’Agnello (km 10,500) a quota 2.114 metri. Venerdì 5 maggio il consigliere provinciale con delega alla Montagna e il sindaco di Pontechianale hanno effettuato un sopralluogo per verificare l’andamento dei lavori di sgombero neve da parte dell’impresa appaltatrice Tidili. Come ogni anno, i tecnici provinciali hanno anche provveduto a sistemare la carreggiata, rimuovendo detriti e sassi, oltre a ripristinare lo scolo acque ed a sistemare la cartellonistica stradale. L’apertura totale della strada e del valico internazionale posto a quota 2.744 metri è prevista per metà maggio come da accordi con le autorità francesi, ma la data è ancora da confermare in base alle condizioni meteo.

     

    Il Colle dell’Agnello, il più alto valico transfrontaliero delle Alpi, ha molta rilevanza a livello turistico, economico e commerciale non solo per la valle Varaita, ma per tutto il territorio provinciale. La sua percorribilità è infatti di fondamentale importanza per l’economia e il turismo delle regioni alpine che si affacciano su questo passo ed è una priorità per le autorità italiane e francesi.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio