dal PiemonteAttualità

Coldiretti Piemonte – Danni da gelo: serve proroga e snellimento procedure

La necessità reale è quella di ridurre le tempistiche di risposta, nel pieno rispetto delle percentuali di risarcimento previste dalla normativa

“Serve una proroga, almeno al 28 febbraio 2022, rispetto all’attuale termine entro il quale trasmettere la documentazione richiesta alle imprese agricole come anche è necessario uno snellimento delle procedure tenendo conto che le aziende devono già adempiere, stante il periodo, a diverse scadenze amministrative oltre a quelle riconducibili all’apertura di diversi bandi del Programma di Sviluppo Rurale”. E’ quanto sostengono Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa delegato confederale rispetto alle integrazioni richieste dalla Regione, collegate alle domande di risarcimento per i danni subiti dalle aziende agricole a causa delle gelate dello scorso 7 e 8 aprile 2021, considerando che rispetto a tale ambito la necessità è quella di accelerare le tempistiche di risposta, nel pieno rispetto delle percentuali di risarcimento previste dalla normativa nazionale.

“Siamo di fronte alle conseguenze dei cambiamenti climatici – continuano Moncalvo e Rivarossa – che si verificano sempre più spesso con slittamento delle stagioni con la tendenza alla tropicalizzazione e al moltiplicarsi di eventi estremi. Per questo, vista la situazione già difficile che le imprese devono affrontare, appesantire ulteriormente un processo che già non può essere considerato adeguato, attraverso richieste che vanno oltre l’ordinaria procedura, significa gravare notevolmente sul loro lavoro quotidiano, andando a compromettere la rendita produttiva e quindi economica”.

 

Torino, 9 dicembre 2021

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button