More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Coldiretti Piemonte – Anticipi Pac: con pagamenti al via boccata d’ossigeno per le nostre imprese

    spot_imgspot_img

    Con il via in Piemonte, da parte di Arpea, dei pagamenti degli anticipi Pac, relativi alla Domanda Unica 2023, fortemente sollecitati da Coldiretti, arriva un’importante boccata d’ossigeno per le imprese agricole. E’ quanto afferma Coldiretti Piemonte rispetto alle risorse economiche che verranno erogate a favore di circa 30 mila aziende del territorio, in misura pari, indicativamente, al 70% del sostegno complessivamente spettante a favore dell’intera società, sia in termini di garanzia produttiva sia di sostenibilità ambientale.

     

    “Entro fine novembre si concluderanno i pagamenti degli anticipi, fondamentali per le imprese costrette ad affrontare una pesante crisi di liquidità determinata da un allungamento dei cicli di cassa, dall’aumento dei tassi di interesse e dalle difficoltà causate dal maltempo e dai mercati sconvolti dalle guerre – affermano Cristina Brizzolari, presidente di Coldiretti Piemonte, e Bruno Rivarossa, delegato confederale -. Un sostegno importante per far fronte al forte aumento del 31% dei costi correnti che hanno dovuto subire le imprese agricole nell’ultimo anno, a causa dei rincari, in primo luogo, dell’energia e, quindi, dei principali fattori produttivi. Si sostiene, così, la transizione ecologica del settore agricolo che è il più green d’Europa con il Piemonte che contribuisce attraverso le sue 14 Dop, 9 Igp, 18 Docg e 42 Doc e oltre 3 mila operatori certificati biologici tra produttori, trasformatori ed importatori con più di 50 mila ettari ad oggi coltivati con metodo biologico, unitamente a 10 mila agricoltori che attraverso Campagna Amica, tutti i giorni, con la vendita diretta dei proprio prodotti raggiungono direttamente il consumatore finale. L’agricoltura ha bisogno di essere messa al centro come è necessario riconoscere ulteriormente l’importante ruolo che svolgono le aziende agricole verso l’ambiente, per cui va sostenuto, in termini economici, il lavoro dei nostri imprenditori”.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio