Clienti Egea vittime di tentate truffe telefoniche

Malintenzionati si spacciano per dipendenti del Gruppo e carpiscono dati
sensibili poi utilizzati per stipulare contratti vincolanti con nuovi operatori luce gas

Egea commerciale ha reso noto che clienti del settore luce e gas hanno ricevuto e stanno ricevendo telefonate di operatori che, fingendosi dipendenti Egea oppure diffondendo informazioni false in merito ad
iniziative della multiutility albese, riescono a carpire dati personali dell’interlocutore. Utilizzandoli in modo truffaldino è possibile
compilare dei contratti luce e gas vincolanti per gli ignari utenti contattati da call center che nulla hanno a che vedere con Egea. Sono stati numerosi i casi di clienti che si sono rivolti alla sede centrale
di Egea in corso Nino Bixio per segnalare l’accaduto e verificare le posizioni personali.
«Abbiamo avviato – spiega Valter Bruno, amministratore delegato di Egea
Commerciale – tutte le azioni tutte le azioni necessarie per tutelare l’azienda e, prima ancora tutti i nostri clienti che sono le prime vittime di questi raggiri. Rischiando di trovarsi loro malgrado di aderire a proposte di fornitura del tutto non concorrenziali oppure gestite da fornitori poco seri e affidabili proprio in considerazione delle modalità di approccio messe in atto con i nostri clienti».
Egea, in un comunicato diffuso venerdì primo febbraio sottolinea che: «lo stile Egea è diverso: si basa sulla nostra piena riconoscibilità e rintracciabilità attraverso il call center (0173-441155), che risponde
direttamente dalla sede centrale di Alba, gli sportelli e i nostri agenti, tutti perfettamente identificabili. Siamo fin da ora, come sempre, a disposizione per analizzare i singoli casi e fornire tutto il
supporto necessario al fine di tutelare al meglio i nostri Clienti».
Sull’accaduto ha preso posizione anche il responsabile del Settore utenze domestiche di Egea Commerciale.
«Ci sono ben altri modi di offrire servizi, e quotidianamente ci impegniamo per dimostrarlo. La trasparenza e la rintracciabilità sono il nostro modo di essere, ci piace dire che ci mettiamo la faccia, perché crediamo davvero nel rapporto umano e di fiducia reciproca che si instaura con i nostri interlocutori. Questo stile improntato su onestà e lealtà, è quello che storicamente contraddistingue l’etica del nostro territorio e dà senso al nostro lavoro».