Cimitero malconcio: il sindaco si scusa e cambia la manutenzione

Da una grana con derivazioni “social” (si veda l’articolo su piazza Italia su questo stesso sito) a un’altra: quella legata alla cura di aiuole e camminamenti all’interno del cimitero di corso Asti a Canale.Era più volte finito nel vortice delle critiche nelle ultime settimane, con il consueto valzer di ragioni e accuse che fanno tanto “aria di paese”.

L’Amministrazione comunale ha voluto creare un nuovo modello di gestione che è stato esposto direttamente dal sindaco Enrico Faccenda, in un ragionamento volto anche a spiegare “a monte” le ragioni dei disagi lamentati dai cittadini.

«La situazione del nostro cimitero nelle ultime settimane – ha fatto sapere Faccenda  direttamente e a mezzo web –, è stata pessima. Le piogge insistenti, un operaio in mutua da due mesi e il responsabile dei lavori esterni in regime di part-time non sono fatti sufficienti a giustificare l’accaduto, e di questo desidero scusarmi con i canalesi. Ma tutto cambierà: 6 persone stanno procedendo a una pulizia straordinaria e dal primo luglio ci sarà un responsabile presente dalle 8 a mezzogiorno, dal lunedì al sabato, a disposizione per la manutenzione e la sorveglianza».

P.D.

X