CHERASCODal Comune

Cherasco: Tante multe ma pochi pagano: il buco sfiora i 400mila euro

L’opposizione è apparsa preoccupata, la maggioranza (con “l’arbitro”, il presidente Massimo Rosso) ha tranquillizzato in Consiglio: rientreranno nel 2022 o 2023 i quasi 400mila euro di crediti di dubbia esigibilità che entro fine 2021 peseranno sui conti del Comune di Cherasco. La stima della cifra l’ha fatta Domenico Panero del gruppo di minoranza “Nuova Cherasco”. L’assessore competente, Elisa Bottero, aveva parlato di oltre 300mila euro già mancanti illustrando la variazione con cui, tra l’altro, a questa sorta di bad company a bilancio ne sono stati aggiunti 70mila. Di cosa si tratta? Di mancati versamenti d’imposte ma più che altro di multe stradali che a Cherasco si fanno a migliaia, grazie soprattutto all’autovelox, ma spesso non si riesce d’incassare.

Un problema che riguarda tutti gli Enti locali e si trascina da lustri gonfiando le previsioni contabili di poste virtuali a cui prima o poi toccherà rimediare. Rosso è apparso ottimista: «Ho fatto anch’io l’assessore al Bilancio e posso dire che storicamente, una volta a regime il sistema di cartelle esattoriali, si recupera. Servono 1 o 2 anni». Ma un rapporto dei vigili urbani pubblicato a luglio dava conto di 649 verbali, totale 307.664,20 euro, mai conciliati dal 2017 e appena avviati alla (onerosa) riscossione coattiva. Questa, da statistiche nazionali, non porta alcun frutto in almeno il 30% dei casi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button