CHERASCODal Comune

Cherasco: Nuova scuola, il ricorso è bocciato “Adesso i lavori possono partire”

CHERASCO  – «A giorni firmeremo il contratto»: così la settimana scorsa in Consiglio comunale il sindaco Carlo Davico ha annunciato l’imminente soluzione dello stallo dell’appalto della nuova scuola Primaria del capoluogo. Perché «il Tar – ha informato – non ha accolto il ricorso». Si tratta dell’impugnazione al Tribunale amministrativo tentata dalla ditta seconda classificata alla gara, la Fantino Costruzioni Spa di Cuneo. Un intoppo che aveva “congelato” l’avvio dei lavori, già previsto per la scorsa primavera, e fatto anche temere per il loro finanziamento. Lo stesso Davico, infatti, aveva avvertito circa la scadenza di novembre e si era detto determinato a partire comunque con l’opera, siccome il Tar non aveva concesso sospensiva. Ora questa “forzatura” non sarà necessaria. L’offerta del raggruppamento d’imprese Fratelli Bottano, Somat e Holz Albertani con sede a Villafranca Piemonte (To), preferito a fine 2020 dalla Cuc, Centrale unica di committenza, ha avuto anche l’avallo del giudice. La spesa è stimata in 3.079.779,27 euro. L’edificio sorgerà presso piazza Giovanni Paolo II. Sostituirà l’attuale sede di via Taricco accorpando la succursale all’istituto religioso Gallaman. Disporrà di due sezioni, capienza complessiva di 250 alunni e tutte le più moderne dotazioni accessorie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button