CHERASCODal Comune

Cherasco: Imu e Irpef stabili anche nel 2022

«L’incertezza della realizzazione di alcune entrate renderebbe necessario aumentare il gettito fiscale, ma la volontà di questa Amministrazione resta di non gravare ulteriormente sui cittadini, soprattutto in questo periodo di risvolti ancora negativi sull’economia» in ripresa dopo la crisi pandemica. Lo ha detto l’assessore al Bilancio di Cherasco, Elisa Bottero, presentando la manovra fiscale 2022 stabilita dalla Giunta e approvata all’unanimità dal Consiglio comunale ieri sera. Ancora una volta non è previsto nessun aumento delle aliquote dell’addizionale Irpef e dell’Imu (che dall’anno scorso ha inglobato a saldi invariati la Tasi, tributo sui servizi indivisibili).

Riguardo all’Irpef, viene conferma la scansione proporzionale del prelievo a seconda della consistenza delle denunce presentate dai cheraschesi: nello scaglione fino a 15mila euro di reddito aliquota dello 0,40%; da 15mila fino a 28mila 0,50%; da 28mila fino a 55mila 0,55%; da 55mila a 75mila aliquota 0,58% mentre i redditi oltre i 75mila euro pagano lo 0,60%. 

Riguardo all’Imu, Cherasco applica il 6 per mille sulle poche abitazioni principali assoggettate, quelle accatastate in categorie di lusso; dello 0,6 sui fabbricati rurali a uso strumentale dell’azienda agricola; dello 0,75 sugli alloggi rimasti nella disponibilità di imprese costruttrici perché non venduti o affittati; dell’8,6 sui fabbricati gruppo D (industriali); dell’8,2 sui terreni agricoli; del 9,15 su quelli fabbricabili e dell’8,95 sugli altri immobili tenuti a pagare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button