CHERASCOAttualità

Cherasco, circonvallazione nei tempi: Sarà aperta per fine anno

E il Comune chiede a Cuneo uso ribassi per una ciclovia

«Il cantiere sta rispettando il cronoprogramma»: così la settimana scorsa il sindaco Carlo Davico ha tranquillizzato sulla circonvallazione di Cherasco. Si tratta di un’opera attesa dal 2005. Libererà dal traffico di passaggio, specie dai camion, il centro storico consentendone un’ulteriore valorizzazione in ottica di vivibilità e turismo. La bretella di 1,7 chilometri a due corsie sta prendendo forma tra Fondovalle Tanaro ed ex statale 661 per Narzole. Da un anno è all’opera l’associazione d’imprese Saisef di Mondovì e Porro Calcestruzzi di Dogliani, vincitrice del­l’appalto in Provincia per 5.992.140,22 euro. Il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Claudio Bogetti: «Complice la lunga siccità, i lavori hanno potuto procedere spediti. Il rilevato è quasi tutto pronto e si sta per scavare il sottopasso di strada del Corno. Come Comune ab­biamo chiesto a Cuneo di usare parte dei ribassi d’a­sta per allungare verso questa frazione la pista ciclabile parallela alla Sp 661 dal bivio di Picchi». Conclude Bogetti: «Speriamo, purtroppo di questi tempi se ne sentono di tutti i colori, che non intervengano difficoltà in forniture di materiali, lampioni, segnali, asfalti eccetera. A meno di simili intoppi, a Natale la circonvallazione aprirà al traffico».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button